Vai al contenuto

Non c’è il vax, dallo Spoon River al vaccino contro la variante Omicron

Un triste ricordo, che sarà celebrato ogni anno 18 marzo: Giornata Nazionale della Memoria per le vittime del coronavirus, con le bandiere a metà marcia sugli edifici pubblici e un momento di silenzio in tutti gli spazi pubblici e privati, consegnati silenziosamente alle vittimeun’epidemia di malattie infettive. E la memoria risale al 18 marzo 2020, con una fila di camion militari pieni di scatole. Bergamo. Le immagini hanno raccontato a tutto il Paese, è stato un forte pugno allo stomaco: uno dopo l’altro, tanti camion dell’esercito si sono schierati di primo mattino, trasportando i morti di Bergamo, che non erano mai stati ricollocati. Cimiteri cittadini, ai crematori di altre aree. Solo un mese fa, il virus era ancora sconosciuto. io 18 marzo a quel tempo era il 2020, i morti erano già 2.978, con un aumento di 475 vittime rispetto al giorno precedente, e un totale di 35.713 casi, e rapporto ogni giorno ha ricevuto 4.207 punti di infezione entro 24 ore.


Un anno dopo, i 18 marzo 2021l’aumento dei contagi in Italia piange la morte di oltre centomila: un totale di 103.855 vittime, statistiche ufficiali, 423 persone in aumento rispetto al giorno precedente e casi che salgono a 3.306.711 in un anno e aumenti giornalieri. per 24.935.

Ieri, 17 marzo 2022, il numero totale delle vittime è salito a 157.442, con un aumento di 128 morti in 24 ore, con un numero totale di casi fino a 13.645.834, e 79.895 nuovi contagi registrati in un giorno, segno che tra noi esiste ancora un virus mortale . “In Italia ottantamila morti in meno per vaccinazione entro il solo 2021”, ha detto ieri il pemier. Mario Draghidichiara che il Paese è pronto a tornare alla normalità con una serie di passi proposti da una road map disegnata da. nuovo regolamento io governoe varie tappe fino alla fine del 2022. Si entra così in un’altra fase, lasciandoci alle spalle tutte le barriere all’epidemia, con due obiettivi principali: “riaprire l’economia” e “ridurre l’esperienza della formazione a distanza”, come spiega il presidente del Consiglio, ha anche ringraziato «tutti gli italiani con la dedizione, la pazienza dimostrata in questi anni. Dobbiamo essere orgogliosi». Ma c’è chi la pensa Covid continua a sfidarlo, coloro che rifiutano con insistenza i fornello. io No vaxcirca 1,7 milioni di persone.

Green pass arrivederci dal 1° maggio, i virologi si aggiornano. Garrattini: “Stiamo correndo veloci, non è raro che muoiano 100 persone al giorno”

Un diverso nuovo Omicron 2 supervisionato? È più contagioso e può infettare quelli con BA.1

Spoon River senza vax

Lo “Spoon River” per le vittime del virus, sulla sponda No vax del fiume, è scritto dal Covid e non dai cognomi. Tra questi ‘Mauro da Mantova‘, il coaching builder No vax era famoso per i suoi interventi nelle trasmissioni radiofoniche Zanzareun programma di Radio 24 in cui negava l’esistenza del Covid, morto all’età di 61 anni. Maurizio Buratti, come suggerisce il nome, è deceduto a fine 2021 all’Ospedale Borgo Trento di Verona, dove era ricoverato per diverse settimane in terapia intensiva a causa delle complicazioni del coronavirus. Anche dopo che le sue condizioni sono peggiorate, non ha prestato attenzione alle sue convinzioni. ‘Mauro’ è stato orgoglioso di dire di essere entrato in un supermercato quando aveva già il virus, in città, Mantovadove una persona su quattro non ha ricevuto la prima dose del vaccino.

Il biologo No vax è stato tra le vittime del virus Franco Trinca, più volte visitatore di varie emittenti televisive dove ha discusso le sue teorie sul Covid. Con lui, in ospedale Perugia a causa della polmonite in entrambi i paesi, non ci riuscì. È morto il mese scorso all’età di 70 anni. Trinca, che è famosa per le sue convinzioni sul vaccino Covid e che ama la casa e la medicina alternativa (è stata una delle organizzatrici del gruppo “United for Free Choice” organizzato dai vari gruppi No Nox) è diventata famosa negli ultimi due anni. , anche grazie a programmi come Dritto e Rovescio o Piazza Pulita dove è stato invitato più volte come ospite e dove ha sostenuto posizioni anti-vaccinazione.

Vaccino contro variante Omicron

Per smettere di contare i No vax morti e le loro storie, però, varrebbe la pena affidarsi alla scienza e a uno scudo protettivo chiamato vaccino, con l’EMA (Agenzia Europea dei Medicinali) che annuncia la possibilità di un nuovo tipo di vaccino. Omicron diverso. “Nel secondo trimestre dovrebbero essere disponibili i vaccini anti-Covid rivolti alla divisione Omicron, e una possibile autorizzazione potrebbe arrivare “in estate”, ha detto in un comunicato Marco Cavaleri, responsabile dell’organizzazione vaccinazione Ema. -monova e bivalente vaccini.

Per non parlare di nuovo delle centinaia di migliaia di morti dovute al virus.