Vai al contenuto

Personalizza la tua esperienza di lavoro con la tecnologia

Da CoachHub alcuni suggerimenti su come utilizzare la tecnologia per aiutare i dipendenti a rendere l’esperienza dei dipendenti sempre più piacevole.

L’epidemia ha cambiato radicalmente le aspettative dei lavoratori e, dopo due anni di incertezza, ha portato alla definizione di pratiche e priorità a livello tecnico, portando a quella che oggi è conosciuta come la Grande Depressione.
Come rilevato da un recente studio McKinsey, il 40% dei lavoratori nel mondo intende cambiare lavoro nei prossimi mesi e questa tendenza si conferma in Italia. Secondo Ministro del Lavoro tra aprile e novembre 2021, infatti, le dimissioni volontarie sono aumentate del 23,2% rispetto allo stesso periodo del 2019. Invece, le aziende dovrebbero concentrarsi sul loro coinvolgimento e sulla comunicazione con l’organizzazione, concentrandosi sul rendere l’esperienza dei dipendenti più personale.

Quindi cosa possono fare i responsabili delle risorse umane per migliorare e migliorare l’esperienza lavorativa di una persona in azienda e rendere più efficaci i loro sforzi per trattenere i talenti? Secondo CoachHub, una piattaforma di formazione digitale, la risposta viene dalla tecnologia. Quasi ogni aspetto della vita quotidiana è ora influenzato dalla tecnologia digitale. Per questo motivo, le aziende devono trovare nuovi modi di lavorare con i dipendenti “digitali” e migliorare la tecnologia per raggiungere quello che è diventato un requisito importante: personalizzazione.

Gli esperti di CoachHub hanno quindi individuato modalità specifiche che le HR possono implementare per rendere l’esperienza dei tuoi dipendenti sempre più unica grazie al supporto della tecnologia.

  1. Preparati per il processo di scoperta dei talenti

Un appropriato sistema di tracciamento dei candidati (ATS) può aiutare i team di talento a creare un processo di reclutamento, identificare i candidati di talento ed eliminare i candidati non qualificati in modo rapido ed efficace.

Grazie a questi strumenti è possibile automatizzare e personalizzare i programmi di esperienza del personale e rendere le attività HR più efficienti e tempestive utilizzando i chatbot. Basati sull’intelligenza artificiale, fungono da veri e propri assistenti nell’interpretazione e nell’elaborazione delle conversazioni e nel recupero delle risposte corrette all’ascoltatore tramite messaggi personalizzati grazie all’utilizzo dei dati disponibili, all’apprendimento automatico e alla correzione del linguaggio naturale.

  1. Promuovere la formazione e lo sviluppo

Negli ultimi anni, un numero crescente di aziende ha implementato programmi di formazione. In particolare, gli strumenti di formazione digitale, come quelli sviluppati da CoachHub, utilizzano l’intelligenza artificiale per aiutare i dipendenti a lavorare con il trainer più appropriato in base alla loro personalità. Il coach e il trainer iniziano con un approccio personalizzato, delineando gli obiettivi che devono essere raggiunti nel tempo. Dopo aver valutato i punti di forza e le aree di miglioramento, il formatore crea un piano di formazione e sviluppo pianificato: i progressi vengono monitorati e misurati sulla base di obiettivi intermedi e finali precedentemente definiti. Ciò aumenta la capacità, il coinvolgimento e le prestazioni di ogni attività.

  1. Rendere unica la connessione

L’efficienza che è stata stabilita dopo l’epidemia è ora diffusa e la maggior parte delle aziende sta lavorando su modelli composti o remoti. Mentre si lavora lontano dagli ovvi vantaggi per dipendenti e datori di lavoro, le sfide non mancano. Una delle cose più importanti è senza dubbio creare una comunicazione chiara e fluida.

In un ambiente altamente volatile come quello attuale, per personalizzare l’esperienza dei dipendenti e migliorare il livello di coinvolgimento dei dipendenti, le aziende devono ripensare al modo in cui comunicano. Ad esempio potrebbe sfruttare gli strumenti forniti dai sistemi di gestione del profitto per concentrarsi sulla comunicazione. Questi strumenti consentono, infatti, di chiarire messaggi ad hoc a diversi gruppi e dipartimenti, in base all’anzianità del servizio o indirizzare solo a coloro che hanno diritto a determinati benefici.

  1. Creare il giusto equilibrio

Passando a un lavoro più visibile, molti dipendenti hanno perso il senso del contatto con l’azienda. Coach, manager e leader devono quindi creare condizioni che facilitino la comunicazione nell’organizzazione e tra i membri della propria squadra.

La tecnologia delle risorse umane ha fatto passi da gigante in termini di strumenti che aiutano a personalizzare l’esperienza dei dipendenti. I manager devono, tuttavia, continuare a svolgere un ruolo attivo, ascoltando e comprendendo i diversi bisogni delle persone e adoperandosi per creare un’esperienza inclusiva e partecipativa. In altre parole, la tecnologia consente il coinvolgimento dei dipendenti, non l’obiettivo finale. Toccare il “contatto personale” di una persona, come un ringraziamento scritto a mano, può aiutare a motivare il dipendente e farlo sentire apprezzato.

Le aziende che potranno utilizzare la tecnologia per fornire un’esperienza personale, che a sua volta promuove la collaborazione, crea sane relazioni di lavoro e incoraggia la condivisione delle informazioni, potranno formare, coinvolgere, promuovere e, di conseguenza, coltivare i propri talenti.