Vai al contenuto

Piazza Affari vale più o meno?

Piazza Affari vale più o meno?

Il grafico sopra è tratto dal sito Simply Wall Street che utilizziamo per un’analisi rapida e dettagliata dei dati aziendali.

Il grafico sopra, invece, è tratto da TradingView che utilizziamo per analizzare il grafico.

Come si vede, dopo aver raggiunto i 21mila punti per l’indice FTSE MIB, è salito e ora è molto più forte degli indici statunitensi, che nelle ultime tre sessioni hanno registrato scarsi risultati.

La domanda che ci siamo posti, è al netto del fatto che il conflitto russo-ucraino coinvolge sempre di più l’economia europea, e che il nostro mercato azionario non vale né è troppo costoso.

La risposta è fornita dal grafico Simply Wall Street che mostra il rapporto valore di mercato/utile perfettamente in linea con la media degli ultimi 3 anni.

Se espandiamo la finestra del test a una media di 10 anni fa, otteniamo gli stessi risultati, vedi sotto.

Un prezzo medio / tasso salariale del 18,2% corrisponde a un rendimento del 5,5%, il che non è così negativo in quanto generalmente è associato anche alla rivalutazione del prezzo delle azioni.

Lo ricordiamo reddito non va confuso con porzione che viene distribuito, poiché è comune che una parte del reddito sia destinata all’investimento; infatti bisogna sempre diffidare di un’azienda che distribuisce gran parte dei suoi ricavi perché prima o poi i suoi raccolti scadranno e poi dovranno recuperare i debiti o peggio perderanno quote di mercato.

È comunque incoraggiante che i profitti delle società quotate a Piazza Affari siano cresciuti negli ultimi anni (la linea verde nel grafico sopra) e Simply Wall Street ha calcolato questa crescita 4,5% negli ultimi 3 anni.

Continuando la nostra analisi su Simply Wall Street è interessante conoscere le categorie con le migliori stime, tenendo presente che Low Price/Reward corrisponde a percentuali elevate.

Ciò include le imprese finanziarie e manifatturiere; invece, la tecnologia e gli alloggi (cioè gli immobili) sono i più costosi.

Tra i fondi, i maggiori beneficiari degli ultimi 7 giorni sono:

Lettura di fiocchi di neve quel simbolo può essere visto accanto a ciascuna azione e ti consente di dare un’occhiata se l’azienda ha buone opportunità o meno, ma su questo torneremo un giorno.

Concludiamo la nostra breve rassegna con le componenti più vantaggiose dell’ultimo mese:

Otteniamo beni di consumo, quindi salute, affari e settori finanziari; dall’altro lato, i settori energetici (più resistenti vista la situazione attuale) hanno perso potenziali asset e tecnologie.

Decisioni

Dall’analisi ora pensiamo che Pazza Affari viene ignorata o trascurata e quindi salva buone opportunità di investimento.

Certo, una cosa è parlare di tutto il mercato e un’altra è rinunciare analisi nelle aziende private dove ne troveremo alcuni più costosi di altri o con minori opportunità di valore.

In breve, tuttavia, dal nostro modesto punto di vista, gli investimenti azionari conservano un potenziale di rendimento in relazione al rischio più elevato rispetto agli investimenti obbligazionari, che iniziano a essere severamente puniti da un’inflazione più elevata e da rendimenti in aumento.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo è solo a scopo informativo e non intende consigliarti di acquistare o vendere nulla, tutti sono responsabili delle conseguenze dell’utilizzo di queste informazioni.