Vai al contenuto

Picabia sta registrando la prima asta surrealista da Sotheby’s

Un catalogo di 25 capolavori del Surrealismo disegnato da Sotheby’s nel pomeriggio del 16 marzo autorizzava il trasferimento a Parigi per un mercato londinese.
Sebbene la sala d’aste si trovi di fronte alla giurisdizione politica di Parigi, la difficile situazione internazionale sembra non aver giocato alcun ruolo. Le 23 estrazioni della lotteria, dopo due ritiri, hanno portato a 33 milioni di euro, entro una stima di 26-38 milioni di euro, con un solo invenduto (uno).Wilfredo Lam stimato in 2,5-3,5 milioni di euro e garantito dalla casa d’aste), grazie all’importante ruolo di garanzia di terzi, come di consueto ‘pioggia’ presente, nove a garantire il valore delle grandi opere, e quindi la maggioranza per la maggior parte . per un compenso complessivo, a cui si aggiungono tre garanzie dirette della casa d’aste.

Hans Arp, 1886 – 1966, IW e U Bird

C’era una bella presenza in sala di una sessantina di persone che si distinguevano tra loro David NaamanIl manager della più importante famiglia di galleristi del mondo, e cartina di tornasole di un particolare interesse per il catalogo, pur non obbligandosi ad acquistare alcuna opera.
Ha invece partecipato il gallerista Vedache porta a casa un lavoro da 2 milioni di euro Yves Kleinla classica «Antropometrie» del 1962, dopo aver lanciato una foto di Leonor Fini.
Il rivenditore non ha approfittato della presenza in sala ai livelli Covid, continuando ad amare lavorare con telefoni e oggetti internet limitati, tanto che la sua attenzione si è rivolta a telecamere o schermi, ovunque fuori dalla sala. Così si perde ogni reale coinvolgimento.. In questo caso viene da chiedersi quale sia l’attuale necessità di un trader umano?
Tuttavia, c’è stato un lungo periodo di tempo per studiare l’enorme aumento delle commissioni per i consumatori, nonché un elenco di garanzie evidente ma rapidamente rivelato.

Francesco Picabia, 1879-1953, in Pavonia

Picabia, Magritte e Arp

La maggior parte dei risultati sono dovuti a due parole molto importanti nel campo surrealista: Francesco Picabia al Renè MagritteLe tre opere di Picabia hanno fruttato 13,6 milioni di euro in totale, portando al nuovo record dell’artista all’asta e alla chiara ‘Pavonia’ del 1929, un’enorme tela della passione che ha superato facilmente la garanzia e la stima di 10 milioni di euro. , contestato da sei passeggeri in camera e al telefono, per concludere l’acquirente (italiano?) Claudia Dwek, il direttore della casa d’aste in Italia, lavora estensivamente in molti settori. Il secondo lavoro è Picabia, una donna nuda di spalle dipinta negli anni della guerra, venduta in una stanza dopo un aumento sotto la stima, fino a 3,3 milioni (stima 3-5 milioni di euro) per le sole commissioni; un futuro simile a quello di una donna che passa di mano a 315mila. Quattro i progetti Magritte offerti, per un totale di oltre 7 milioni di euro; L’immagine astratta di una donna supera le aspettative raddoppiando la stima massima di 2,1 milioni, mentre ‘Le Palais de la courtisane’ tocca una stima bassa di 2 milioni di euro dopo una sola promozione, e i due lotti garantiti sono diversi. destini: 1966 il collage ‘il bon Temps’ supera quota 1,2 milioni e commissiona mentre la statua in bronzo ‘La Gioconda (La Gioconda)’ termina probabilmente con un garante a 1,7 milioni da una stima di 1,5-2,5 milioni. La funzione di lavorazione del legno è Hans Arp “L’O et l’U de l’oiseau” ha fornito 3,4 milioni all’interno della stima per commissioni aggiuntive.

René Magritte, 1898-1967, Corte

Sono stati trovati anche artisti

Insieme ai nomi già lanciati nel mercato e nel pubblico, il catalogo ha messo in evidenza le numerose opere di artisti, soprattutto donne, che negli ultimi tempi hanno guadagnato una crescente attenzione. A fare queste impressioni Leonor Fini ‘il cui nome è David Barrett’ ha superato la stima (50-70mila) a 120mila euro, Dorotea abbronzante e la grande tela del 1958 ‘Melees nocturnes’ a 567 mila sopra la stima più alta, e. Toyen inquietante 1966 ‘Chambre secrete sans to serve’ vicino a 1,5 milioni di euro su una stima di 400-600mila. Oltre i surrealisti, il vecchio “Concetto spaziale, in attesa” FontanaTessuto rosso a due pezzi, probabilmente finito con garante a 1.245 milioni di euro da una stima di 1-1.5 milioni

Wilfredo Lam, La luce del bosco

Leonor Fini, Sfinge di David Barrett