Vai al contenuto

Puglia: auto del passato – Noi Notizie.

Di seguito è riportato un estratto da AutoScout:

Dopo l’ordinanza di riduzione dei prezzi dei carburanti, la scelta dell’auto diventa sempre più importante. L’ibrido, l’elettricità, ma anche una nuova generazione e una nuova generazione di energia elettrica, possono contribuire alla riduzione dei consumi. Ma cos’è una foto in Italia?

Le vendite di veicoli ad uso misto sono in costante crescita, con i primi due mesi dell’anno che rappresentano il 41,2% dei veicoli nuovi (rete di noleggio). Dopotutto, nel 2021 veicoli misti a motore e veicoli elettrici al Puglia, rispetto al 2020, raddoppia (+ 114,2%), passando da 13.804 auto a 29.563. Eppure, secondo l’analisi di Centro di apprendimento Kwe AutoScout24 sulla base dei dati ACI – Gruppo Automobilistico Italianole navi che viaggiano nella regione entro il 2021 sono sempre obsolete e superate, anche se ci sono stati alcuni miglioramenti.

In circa 2.435.650 Rappresentano solo auto rotanti, ibride ed elettricità 1,2% (nel 2020 era dello 0,6%), con interruzioni di corrente allo 0,1%.

Ma non è una questione di benzina, in quanto la maggior parte dei modelli di nuova generazione o modello diesel ha un impatto “ridotto” sull’ambiente e sui consumi. Infatti, dall’analisi di AutoScout24all’ingresso inferiore delle auto “elettriche” si aggiungono auto visive 869.275 auto (35,7% del totale) e classe emessa Euro 3 o meno, per 256.360 ed Euro 0 (10,5%). Indipendentemente dall’età, quasi un veicolo su due (46,1%) lo possiede 15 anni e più.

Sicuramente il metodo è il più accurato, ma è ancora lontano da una revisione completa, a cui si aggiungono anche eventi di attualità come la carenza di microchip che hanno influito più di tutta la nuova e fragile situazione politica internazionale. Una cosa è certa. Intanto la situazione economica resta alta per i consumatori, ed è per questo che l’incentivo all’acquisto di auto nuove e la diffusa disponibilità di auto usate di nuova generazione nel mercato digitale, consentono loro di acquistare auto nuove. Acquista auto di qualità a prezzi più “contenuti”, potrebbe piacerti questo metodo di “aggiornamento”. Su AutoScout24Certo, fatta eccezione per le auto nuove, Il 58% delle auto usate sono disponibili Euro 6 e quasi sei su dieci hanno 5 anni o meno.

Cos’è la fotografia provinciale?

Cominciamo con le auto miste ed elettriche. Pur registrando una crescita record nel 2021 rispetto al 2020, in tutte le province i veicoli ibridi ed elettrici hanno un livello di accesso inferiore. In particolare a Sbarrasolo dove si registra il tasso più alto tra le province1,6% rispetto al numero totale di veicoli circolanti. Seguono Barletta-Andria-Trani (1,2%), Taranto (1,1%) e le ultime Foggia, Brindisi e Lecce, tutte con l’1%. E se consideriamo solo “elettricità”, non andremo oltre lo 0,1%.

La provincia che ha visto la maggiore crescita di veicoli misti ed energia elettrica rispetto al 2020 è Taranto (+147,5%).

E se guardiamo alla classe di rilascio?

Il prezzo più alto per le auto “verdi”, ovvero Euro 3 o di classe inferiore, si registra a Barletta-Andria-Trani con il 41,3% del totale dei veicoli circolanti in provincia. Seguono Foggia (39,6%), Brindisi (38,2%), Taranto (36,3%), Lecce (34,2%) e Bari (32%). Se consideriamo solo le auto molto inquinanti Euro 0Brindisi è la provincia con il valore percentuale più alto (13%) mentre dal primo punto di vista troviamo Bari, dove si aggirano 62.597 Euro 0.

“Un’analisi condotta da AutoScout24 ha confermato che le navi italiane sono sempre presenti, quindi pericolose e inquinanti. afferma Sergio Lanfranchi, il centro studi di AutoScout24Ci sono stati dei piccoli passi avanti, soprattutto nel fronte ibrido ed elettrico, ma in questo modo ci vorranno anni per avere un aggiornamento significativo e significativo. Per questo, oltre alla nuova spinta del mercato, dove gli incentivi giocano un ruolo importante, il cambiamento può essere sostenuto dall’offerta di una nuova generazione di auto usate sul web, e soprattutto sul mercato. L’auto digitale veloce e facilmente accessibile, offre un’ampia gamma di veicoli standard per tutte le tasche, compresi i veicoli elettrici e ibridi usati. Ad AutoScout24, infatti, fino al 58% delle auto usate sono Euro 6 e quasi sei su dieci hanno 5 anni o meno. Per non parlare dell’attuale disponibilità, un chiaro vantaggio rispetto al nuovo mercato punibile con il problema del microchip. “

Schermata 20220408 063804

felice in Italia