Vai al contenuto

PUNTO A 16 – Nuovo attacco a Kharkiv, 21 morti – Politica

(ANSA) – ROMA, 17 MAR – Si ripetono i tentativi di ripresa dei colloqui tra Russia e Ucraina da parte di vari leader mondiali in attesa che riprendano i colloqui tra le fazioni in guerra. Oggi c’è una telefonata tra il presidente turco Erdogan e il leader russo. E secondo il ministro degli Esteri turco Cavusoglu, Putin potrebbe avere un faccia a faccia con Zelensky. Secondo Cavosoglu, il ministro degli Esteri ucraino Kuleba chiederebbe che cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza, insieme a Turchia e Germania, siano i garanti di un “possibile accordo con la Russia”.
Domani, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parlerà in persona del presidente cinese Xi Jinping.
Ma la repressione militare russa non si ferma. Almeno 21 persone sono state uccise in seguito all’esplosione di una bomba vicino a Kharkiv, secondo un procuratore nella seconda città dell’Ucraina nell’est del Paese. Zelensky parlerà a dignitari e senatori italiani, in videoconferenza, e alla Camera e al Senato a Montecitorio il 22 marzo alle ore 11.00. E Macron annuncia che la Francia deve rafforzare le sue forze armate per essere pronta a rispondere “alla guerra più difficile che sia mai tornata nel nostro continente”.
Nel frattempo il commissario all’Economia Ue Paolo Gentiloni non emetterà nuove sanzioni nel campo del potere, ma “non è vicino”.
Oggi la Bielorussia alza una barra di polemica con Lukashenko che minaccia: “Se l’Ucraina continua la sua ascesa contro la Bielorussia, Minsk non la lascerà senza risposta” ha aggiunto che se Zelensky si rifiuta di firmare un contratto con Putin, sarà costretto a firmare un atto di conformità . Mentre il leader ceceno Ramzan Kadyrov ha confermato che “migliaia” di volontari ceceni sono andati in Ucraina.
In questo momento, le missioni su Marte dell’Unione Europea (ESA) e della Russia (Roscosmos) sono state sospese. Quattro missioni spaziali dell’ESA sono state sospese a seguito della decisione dell’agenzia russa Rososcosmos di ritirare il proprio personale dall’establishment europeo di Kourou (Guiana francese): Galileo M10, Galileo M11, Euclid e EarthCare.
La pressione di Kiev sull’Unione Europea non si ferma, con Zelensky che parla di un collegamento video con il Bundestag, esortandolo a dire che per ogni bomba che cade in Ucraina si alza un solido muro tra Kiev e l’Europa. Ed è Scholz che ribadisce, però, che la Nato non entrerà in questo conflitto. “E il segretario generale della Nato Stoltenberg lo sostiene: “Questa è la guerra di Putin e deve porvi fine”.
Tra le situazioni più difficili c’è Mariupol, assediata da giorni. Un tempo una città di 400.000 persone, il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov critica il Parlamento europeo, vive da tre settimane senza acqua né elettricità, con missili continui e si stima che 20.000 vittime civili. Per fortuna il teatro della città, trasformato in rifugio antiaereo, ha resistito all’attacco, immagini satellitari che mostrano due “bambini” scritti davanti e dietro l’edificio: 130 persone finora sono rimaste in vita dopo che Londra ha dichiarato guerra. crimine. La città è vuota, i morti vengono seppelliti in fosse comuni, la gente scioglie la neve per prendere l’acqua, dice il vicesindaco Orlov. Nelle ultime 24 ore, la difesa aerea ucraina ha distrutto 10 bersagli aerei, riferisce la stamperia dello stato maggiore delle forze generali.
Nel clima economico, l’allarme della Bce va registrato: la violenza della Russia sta portando l’economia europea “in primo piano”, con rischi crescenti. Il FMI lancia l’allarme: la guerra in Ucraina è un duro colpo per l’economia mondiale. “Influirà sulla crescita e farà salire i prezzi”. Preoccupato anche il governatore di Bankitalia Ignazio Visco: siamo in un brutto momento. E “la stabilità finanziaria comporta anche rischi significativi, a causa di potenziali interruzioni dell’empowerment e dei loro effetti sull’economia reale e sui mediatori, nonché dell’esaurimento dei mercati finanziari”.
Mosca, invece, dichiara di aver finalizzato un tasso di interesse di 117,2 miliardi di dollari sui titoli esteri e afferma di avere tutti i mezzi e gli strumenti per prevenire il default del debito pubblico. (MANIGLIA).

IMMOBILE SALVATO © Copyright ANSA