Vai al contenuto

quattro nuove applicazioni per le imprese

Gli italiani stanno diventando sempre più dipendenti assistenti vocali nella loro vita quotidiana e questa tecnologia è una tendenza in crescita non solo nelle applicazioni domestiche: lavori pratici dalle auto intelligenti, ai servizi bancari nelle scienze della vita.

teoriaazienda selezionata da Amazon dai Fornito con il fornitore di servizi professionali (CPS). Alessiaconsidera gli ultimi comandi vocali.

La tecnologia vocale è tra le tendenze più importanti degli ultimi anni: il loro utilizzo, dalla casa alle applicazioni tecnologiche, è in aumento e le funzionalità sono in costante aumento.

Le previsioni mostrano che entro il 2024 – sottolinea Theoresi – le apparecchiature con assistenti vocali raggiungeranno gli 8,4 miliardi di unità, più della popolazione mondiale.

Se, oggi, la normale interazione con i consumatori è coerente musica (70%), previsioni del tempo (64%) e ricerca Internet (47%), entro il 2023 si stima che l’uso degli assistenti vocali diventerà più comune nei luoghi di lavoro.

A parte gli usi più popolari di questi strumenti, come la domotica, ci sono nuove opzioni di sviluppo sul campo. macchineal banca di paroleal scienza di vita.

Visione teorica

Nel nostro Paese – sottolineando in teoria -, uno studio condotto all’inizio del 2022 segnala che i consumatori italiani sono sempre più dipendenti dagli assistenti vocali nella loro quotidianità: ma questa distribuzione “consumer” non va di pari passo con lo sviluppo sulla chiave business.

È quindi necessario, da parte di chi sviluppa e fornisce la tecnologia vocale, per promuoverne l’uso e l’applicazioneincoraggiare le aziende a investire in innovazione.

Ne è convinto Teoresi, società di ingegneria internazionale che, per la sua esperienza nel campo dell’intelligenza artificiale e della comunicazione vocale, è una delle dieci aziende al mondo selezionate da Amazon per sviluppare e lanciare nuovi prodotti Alexa basati sulla voce. server.

Come consulente Alexa e fornitore di servizi, Teoresi vuole raggiungere HMI (Interfaccia personale di marzo) per lavorare sempre di più, più velocemente e con maggiore precisione per migliorare l’esperienza dell’utente.

Fabio Gadda, Responsabile del Programma di Marketing Teorico
Fabio Gadda, Responsabile del Programma di Marketing Teorico

Fabio GaddaResponsabile del programma di marketing teorico, ha dichiarato: “Vale la pena poter sfruttare una partnership con un core player come Amazon Alexa, oggi alla guida del più grande cambiamento tecnologico.

La nostra sfida è consentire ai produttori di terreni di trasformare i loro prodotti in dispositivi e dispositivi intelligenti, renderli connessi, indipendenti e dotati dell’intelligenza artificiale della comunicazione vocale su Amazon Alexa.

In questo momento è importante investire in innovazione e siamo pronti a farlo negli anni a venire”.

Ma quali sono i nuovi modi di utilizzare gli assistenti vocali?

teoria

Teoricamente focalizzato su quattro applicazioni di questa tecnologia nei settori automobilistico, bancario e delle scienze della vita, per supportare le aziende nel fornire nuove opportunità ai consumatori.

Assistenti vocali nelle auto intelligenti

Entro il 2020 – evidenzia Theoretus – la disponibilità della tecnologia vocale all’interno dei veicoli è aumentata del 13%.

Nelle automobili di ultima generazione, gli assistenti vocali non solo effettuano telefonate, utilizzano strumenti di visualizzazione o accedono a librerie musicali, ma controllano anche funzioni dell’auto come l’accensione/spegnimento delle luci o l’attivazione dei tergicristalli.

La biometria vocale consente anche l’identificazione del conducente e il riconoscimento vocale è possibile effettuare pagamenti digitali da un’auto (carica auto).

Anche l’esame di guida autonoma offre nuove applicazioni: tra le funzioni svolte da Toresi nella city car elettrica Yoyo, sviluppata dalla casa automobilistica torinese XEV, c’è la possibilità di utilizzare Alexa per accedere ai servizi informativi, selezionare la modalità di guida. , impostare percorsi.

Risparmio vocale nella banca del futuro

L’81% dei consumatori – sottolinea Theoresi come secondo punto – individua nella flessibilità dei servizi finanziari il motivo principale per scegliere un provider di nuova generazione di banca tradizionale.

Le istituzioni finanziarie, quindi, puntano sempre di più a migliorare la propria customer experience attraverso l’integrazione digitale e l’innovazione dipartimentale: in questo modo, banca di parole rappresenta una nuova possibilità.

Al una voce di preoccupazione dei consumatori banche negli Stati Uniti e in Cina investimento, ma altre banche in Italia. La tecnologia vocale si applica non solo al digitale ma anche ai canali tradizionali, ad esempio sessioni di video/voce banking direttamente al reparto.

Ma nella scena bancaria, anche il riconoscimento vocale gioca un ruolo importante nel determinare l’identità del cliente: biometria delle parolespesso associato a un identificatore, è considerato un alto livello di sicurezza.

Assistente vocale in hotel

Terzo: i la sezione di accoglienzadopo essere stato messo a dura prova dall’epidemia, ora affronta la sfida del ritorno sul mercato.

Secondo Theortically, è stato utilizzato in hotel e ostelli, integrato nei sistemi ilifu progettato per aumentare il controllo residenziale, il personale addetto alla tecnologia vocale nel fornire il miglior servizio al cliente semplificando la ricezione, la pulizia e la manutenzione.

Per gli ospiti questa è una nuova esperienza: un assistente vocale che può essere utilizzato controllo domiciliare automatico delle apparecchiature della stanzama anche per chiedere informazioni e prenotare servizi di struttura.

In data odierna, Visitando Alexa è utilizzato negli Stati Uniti, nel Regno Unito e raggiungerà presto la Francia.

Istruzioni vocali e scienze della vita

Meno di scienza di vitaTheoret sta sperimentando l’ingegneria di istruzioni vocali sui dispositivi biomedici utilizzato in case private o ospedali, a beneficio dei pazienti e dei loro caregiver.

Uno dei progetti prevede l’utilizzo di Alexa per semplificare le attività della vita quotidiana e per rendere più accessibili gli ascensori degli ascensori collocati nei servizi igienici, in prossimità di bagni o docce, con servizi vocali.

Ciò consentirà ai pazienti indipendenti di gestire la strumentazione in modo completamente efficiente, senza bisogno di telecomando, pillole o turni, al fine di promuovere l’indipendenza e ridurre la necessità di supporto da parte dei caregiver.

Un’altra innovazione deriva dall’unione di due esperti teorici, un esperimento di assistenza al funzionamento e all’implementazione dell’interfaccia vocale: Robot ALBA, avviare una nuova versione che unisce la guida in autonomia sui mezzi personali come sedie a rotelle o scooter, e garantisce libertà di movimento alle persone con difficoltà motorie e agli anziani.

L’ultimo sviluppo del progetto ha dotato il sistema ALBA Robot dell’interfaccia vocale basata su Amazon Alexa.