Vai al contenuto

Reggie Anpi sceglie i corpi, Fiaccadori riconferma presidente

Il lungo conflitto tra Reggio Anpi ha portato, dopo i congressi di settore iniziati nell’autunno dello scorso anno, al Congresso provinciale di inizio marzo all’elezione, giovedì 17 marzo, dei vertici del Partito. Due uomini e due donne organizzeranno oggi l’Ispettoria 4272 Provinciale Anpi (+4,5% rispetto all’anno scorso).

ELETTI CORPI ELETTRICI

Il presidente provinciale Ermete Fiaccadori (77 anni, già presidente dal 2016) è stato rieletto. A lui si uniranno tre presidenti, una novità Reggio Anpi. Giovanni Rossini è stato confermato parroco e direttore dell’organizzazione, mentre al vicepresidente si sono aggiunte anche due donne: Anna Ferrari e Irene Guastalla.
Anna Ferrari è una figura nota: per otto anni direttore esecutivo della Società, da 15 è anche volontaria permanente, ed è sempre pronta ad affrontare nuove sfide come quella informatica dell’organizzazione.
La trentenne Irene Guastalla ritrae i giovani dell’Anpi. Avvicinandosi una decina di anni fa all’Associazione dove prestava Servizio Pubblico Volontario non si è più allontanato ed è diventato presidente della divisione Poviglio. È stato lui, insieme a Giuseppe Lini e Bruno Vivi, a presiedere il 17° Convegno provinciale, svoltosi il 5 marzo presso l’Aula Magna dell’Università di Reggio.

ANPI RE PROVINCIALE

L’incontro ha registrato una partecipazione che non si è vista nel dibattito. A ciò ha contribuito l’attenzione ansiosa sulla situazione politica internazionale, con l’offensiva della Russia contro l’Ucraina iniziata la notte prima del Congresso. Il vertice ha espresso forti critiche all’invasione russa dell’Ucraina. Nulla può giustificare quella decisione. Il senso di pace deve prevalere. La diplomazia e l’impegno dovrebbero reggere e il fuoco dovrebbe finire immediatamente. Il Congresso ha detto No all’escalation. Basta parlare di guerre e di caccia alle armi. Devono prevalere i principi della scelta umana e del rispetto del diritto internazionale.
E che la pace, l’unità e la tutela dei diritti sia una terra in cui i membri intendono ristabilire la loro presenza attiva sul territorio. Urge anche ricostruire i rapporti con le nuove generazioni, investire il più possibile in una buona cultura della scuola, dell’istruzione, del lavoro.
A sostegno di questa elezione, venerdì 4 marzo, l’intervento di rappresentanti di istituzioni e organizzazioni che non contribuiscono alla vita delle nostre comunità ha dato un contributo significativo. L’incertezza sul futuro – sottolineano Luca Vecchi e il Segretario della Camera del Lavoro, Cristian Sesena – è senza dubbio una realtà tangibile in tutta Europa sul rischio dei valori democratici e della partecipazione.
Le decisioni del Congresso sono guidate da Albertina Soliani, vicepresidente dell’Anpi e presidente dell’Istituto Cervi. La nostra forza – afferma Soliani – deriva dalla capacità e dalla voglia di stare insieme, di trovare modi di lavorare insieme da generazioni. È necessario preservare e proteggere lo spirito positivo che ha motivato gli elettori: è l’unico modo in cui possiamo contribuire alla risoluzione dei conflitti e sostenere attivamente la necessità di una pace globale. L’aggiornamento di Anpi dovrebbe quindi avvenire all’insegna della continuità.

ELETTO

Nella serata di giovedì 17 marzo 2022 il nuovo Comitato Provinciale Anpi, eletto in un recente Congresso, ha eletto gli organi statutari e ha deliberato un programma di lavoro per i prossimi mesi, incentrato sui temi della scuola, dell’antineofascismo e della Festa dell’Indipendenza celebrazioni. Il Comitato ha inoltre condannato fermamente l’invasione russa dell’Ucraina e ha deciso di convocare una conferenza entro la fine dell’anno.

Il Comitato ha nominato:

PRESIDENTE PROVINCIALE
Ermete Fiaccadori ininterrottamente dal 2016

VICE PRESIDENTE:
Giovanni Rossini ininterrottamente dal 2016 (parroco e responsabile associazione)
Anna Ferrari (direttore esecutivo)
Irene Guastalla (presidente Poviglio)

COMMISSARI DELLA COMMISSIONE E GRUPPI DI LAVORO
Antonio Zambonelli – Storia,
Giacomo Mazzali – Memoria
Giancarlo Ruggeri-Diritto e mafia
Simone Tagliati – I giovani
Mariangela Belloni – Commissione Amministrativa
Anna Fava – Allineamento femminile

Alla Segreteria provinciale sono eletti anche i seguenti presidenti di linea:
Giuseppe Pezzarossi-città
Giuseppe Lini – Correggio
Claudio Malaguti – Guastalla
Bruno Vivi – Scandiano
Nello Orlandi – Montagna
Simona Fantesi – Bibbiano