Vai al contenuto

“Ricostruisci le fabbriche di vinili!”

Jack White lancia un appello alle etichette leader mondiali, in primis Universal, Sony e Warner: chiede loro di costruire i propri sistemi di stampa su vinile, in modo tale da soddisfare la domanda sempre crescente del mercato. .
“I dischi in vinile sono esplosi nell’ultimo decennio e la richiesta è altissima”, spiega in un appello alle major in un video pubblicato su YouTube in cui parlava con aziende che potrebbero, secondo lui, “avere più soldi di Dio” e quindi. che non avrebbe alcun tipo di problema nella costruzione di una fabbrica speciale per i dischi in vinile.

In un videomessaggio in cui ha notato un aumento della domanda di vinili, Jack White continua dicendo che “una piccola band punk non può ottenere il proprio disco in otto o dieci mesi. E ora chiedo alle major, Warner Bros., Universal e Sony, di ricostruire finalmente i loro opprimenti impianti. Come gli MC5 (famosa rock band di Detroit, ed), parte del problema o parte della soluzione”.

Puoi guardare il videomessaggio di Jack White che invita i funzionari a riaprire le fabbriche di vinili nel video qui sotto.

Jack White conosce bene il mondo discografico: è anche produttore

profondità



Grazie a Jack White, uscirà l’album di Prince “Camille”.

Ricordiamo che Jack White non è solo un nome musicale perché è uno dei suoi personaggi, eroe nel senso di chi suona sul palco e in studio di registrazione: questo eclettico cantante è anche dall’altra parte della barricata da molto tempo, cioè dalla parte delle case discografiche.

White è un produttore musicale da 21 anni. È a capo della Third Man Records, un’etichetta musicale indipendente che ha fondato nel 2001 con il partner Ben Blackwell. Quell’anno fu aperto uno studio di registrazione a Nashville. Oltre allo studio di registrazione, la Third Man Records ha aperto il primo negozio dell’azienda nel 2009, situato nella città nazionale della musica di Nashville. Nel 2015 è stato aperto un secondo negozio che vende dischi record a Detroit. Due anni dopo, nel 2017, l’azienda di Jack White ha aperto una tipografia di vinili, con sede a Nashville, e ha battezzato il Terzo Uomo sotto pressione.

Il video in cui Jack parla direttamente all’auto chiedendo di riaprire le fabbriche di vinili inizia mostrando il personale della sua attività di produzione, quella di un avversario di terze parti.

Quindi White sa di cosa sta parlando, conosce la parte di cui sta parlando ed è sicuro della veridicità della sua richiesta.

E se c’è un nome coinvolto nella rinascita del vinile, quello è il suo.
Grazie anche a Jack White – che ha sempre voluto pubblicare tutti i dischi solisti e di band e in vinile – questo approccio analogico ha ripreso a circolare. E girando sui giradischi di tutto il mondo.
Da quella che sembra essere una piallaccio vintage, poi una piccola parentesi commerciale puntata su una piccola fetta, in realtà l’esposizione del vinile è esplosa come un vero boom. Oggi si parla di una vera e propria rinascita economica, a giudicare dalla lista d’attesa che lo stesso Jack White ha citato nel suo videomessaggio, è stata probabilmente inaspettata. Perché il rilancio esiste, senza dubbio, tuttavia, la domanda che ha ricevuto è aumentata non può essere soddisfatta dall’offerta, che sembra essere fuori domanda. Per questo motivo, il tempo di attesa per vedere il tuo disco in vinile fornito alla stampante è di circa otto o dieci mesi, come afferma chiaramente White.

Boom del vinile

profondità



Jack White pubblica una nuova canzone “Taking Me Back” su Call of Duty

Come menzionato Rock classico definitivo, le vendite di dischi in vinile nel 2021 hanno superato qualsiasi cifra di vendita negli ultimi tre decenni. Si parla anche del 23% di tutte le vendite di album musicali: questa percentuale proviene dalla categoria dei vinili.

“Sebbene la popolarità del formato significhi una maggiore richiesta di Third Man Pressing, White ha affermato che la scena musicale dovrebbe essere coinvolta”, ha continuato Jen Austin. Rock classico definitivo.

“Sebbene le terze parti traggano vantaggio a breve termine, col tempo danneggia tutti coloro che sono coinvolti nell’ecosistema del vinile, date le bottiglie e i ritardi”, ha spiegato il rocker in un comunicato stampa. “Qualcosa deve essere fatto”.

“Per essere chiari, il problema non sono le grandi etichette in contrapposizione alle piccole etichette”, ha continuato. “Non è indipendente quando va contro la norma, non c’è punk contro pop. Il problema è che, semplicemente, abbiamo tutti creato un ambiente in cui la domanda senza precedenti di dischi in vinile non può soddisfare il loro contributo rudimentale”, continua. strisce precedentemente bianche.

“Niente mi rende ancora più felice quando porto i miei figli a Target e dico: ‘Guarda, puoi comprare una maglietta dei Ramones qui e puoi andare a comprare un disco in vinile per i Sex Pistols qui'”, disse Jack White all’epoca . recenti interviste con Pietre rotolanti. «Voglio dire, è incredibile. Penso che sia bene renderlo accessibile a quante più persone possibile. “

Tra i tanti progetti della Third Man Records, uno dei prossimi album che uscirà dall’industria dei vinili per poi arrivare sugli scaffali dei negozi al dettaglio e di tutti i maggiori store del mondo, sia digitali che digitali. Camillo. Questo è un CD scritto da Prince nel 1986, usando lo pseudonimo di alter ego femminile Camille.

Third Man Records ha acquisito i diritti per pubblicare il disco che la famosa cantante di Minneapolis ha registrato nel 1986, sotto il famigerato nome di alter ego femminile Camille. È stato registrato con l’ingegnere del suono Susan Rogers e include otto canzoni con un suono udibile e di alta qualità. Le intenzioni di Prince sembrano essere di pubblicare il disco senza rivelare chi c’è dietro. Avrebbe potuto togliere il nome della moglie di Camille. Tuttavia, l’album non è apparso, sebbene le otto canzoni che compongono la sua lista di canzoni siano state più volte incluse in vari dischi dal cantante di Minneapolis.
Ora sarà finalmente pubblicato, intitolato Camillo.

“Finalmente lo pubblicheremo”, ha detto il fondatore dell’etichetta Ben Blackwell in un’intervista del maggio 2022. Rock classico definitivo. Ha poi sottolineato come il progetto appaia a lui e al suo famoso partner molto facilmente…
Ben Blackwell ha aggiunto che le persone che governavano la tenuta del principe, morto il 21 aprile 2016, “erano d’accordo”.

Congratulazioni a tutti noi, finalmente potremo ascoltare il piccolo gioiellino che da tempo non ha avuto successo. Tuttavia, il partner di Jack White ha commentato quanto fosse incredibile che le cose stessero andando bene: “È quasi troppo facile”, ha detto. Rock classico definitivo. Ricorda che otto canzoni di questo album sono state aggiunte all’album dopo la sua morte Segnare i tempipubblicato dall’etichetta di Jack White per la Third Man Records. Segnare i tempi è uscito dal cofanetto in vinile limitato per il 2020, con grande gioia dei fan. Quel disco è nato in collaborazione con gli eredi del Principe.

Di seguito vi mostriamo un videomessaggio di Jack White che urla ai funzionari di aprire fabbriche di vinili.