Vai al contenuto

Riparte il rischio preparazione: Cma Cgm ottiene Gefco al 100%.

Il rischio preparazione riparte. Il team francese Cma Cgm ha acquisito il 100% del capitale Gefco, leader europeo nella logistica automobilistica. Dopo che la big danese Maersk ha investito 3,6 miliardi di dollari per acquisire LF Logistics (Hong Kong) e il team Msc di Gianluigi Aponte ha speso 5,7 miliardi di euro per mettere le mani sul 100% di Bolloré Africa Logistics, ora è l’occasione per l’azienda francese, la terza gruppo nel mondo nel settore dello shipping. Cma Cgm ha acquisito il 25% di Gefco nelle mani di Stellantis e, soprattutto, il 75% controllato dalla compagnia ferroviaria russa Rzd, entrata nel capitale nel 2012 dopo una cessione definitiva da parte della Psa-Peugeot Citroen. Il team francese, guidato dal presidente e direttore esecutivo, Rodolphe Saadé, rafforza così la gamma di servizi logistici che attualmente fornisce il dipartimento Ceva Logistics ai suoi clienti, soprattutto in Francia e in tutta Europa.

L’acquisizione è stata sottoposta all’approvazione delle autorità garanti della concorrenza. “Tuttavia, nell’ambito di un particolare programma – spiega l’articolo – la Commissione europea ha autorizzato Cma Cgm ad acquisire immediatamente il capitale di Gefco, in attesa dell’approvazione definitiva nei prossimi mesi”. L’idea delle sanzioni in Russia ha agito come un potente colpo alla burocrazia di Bruxelles.

Gefco è un gruppo con un fatturato di oltre 4 miliardi di euro l’anno. Nella prima metà del 2021 (dati più recenti disponibili) ha registrato ricavi per 2,2 miliardi di dollari, in crescita del 25,6% rispetto alla prima metà del 2020, con un Ebit ricorrente record di 118,8 milioni e un margine operativo del 5,5%. “Questa scoperta – spiega Saadé – segna un ulteriore passo nel nostro piano di sviluppo e rafforza la nostra posizione di attore globale nella logistica e nella logistica: ora la nostra controllata Ceva diventerà un leader globale nella logistica automobilistica, dopo aver migliorato la propria capacità nell’e-commerce. preparazione e acquisizione di Ingram Micro Cls».

Aggiungere il CEO Stellantis, Carlos Tavares: “La vendita di asset deteriorati all’azienda conclude il nostro piano di uscita per il settore dei trasporti e dei trasporti iniziato dieci anni fa. Guardando al futuro, Stellantis può contare su una valida rete globale di partner logistici, tra loro Gefco continua a ricoprire un ruolo importante».

La vendita del 75% del gruppo automobilistico Peugeot-Citroën di Gefco a Rzd della compagnia ferroviaria russa è avvenuta nel 2012. I francesi hanno raccolto 800 milioni di euro, risparmiando il 25% della partecipazione, ei russi si sono espansi nel settore pianificato come i trasporti. yeemoto. Con l’invasione ucraina dell’Ucraina da parte di sanzioni e sanzioni imposte da Unione Europea, Gran Bretagna e Stati Uniti, il futuro di Gefco è incerto. Le sue attività rientravano nelle misure punitive (un articolo dell’Office of External Control statunitense afferma che dal 12 aprile 2022 le sanzioni contro la Russia potrebbero essere estese alle filiali della compagnia ferroviaria) e questo sarebbe un problema per entrambi. Rzd, ma anche a Stellantis e in generale ai consumatori europei, britannici e americani.

È per questo che il gruppo guidato da Tavares ha deciso di ritirarsi del tutto dalla borsa, aprendo le porte a Cma Cgm. Essere un partner in una società statale russa non è in qualche modo la cosa migliore di questi tempi