Vai al contenuto

“Rischio guerra Usa-Russia per le armi a Kiev”. Rischi mortali per i russi che scavano a Chernobyl

Mentre gli Stati Uniti continuano ad aumentare la pressione sulla Russia in risposta all’offensiva dell’Ucraina bloccando le esportazioni di energia straniera, Kiev conta morti (almeno 50) e feriti in un nuovo attacco missilistico. Temendo un attacco chimico, inizia a comprare brocche di ceramica. Zelensky ha esclamato sui social: “Un altro crimine di guerra”.

Notizie in tempo reale

11.58 – L’Ucraina prevede di ottenere lo status nazionale dell’UE a giugno – Lo ha affermato il vicepremier per l’Europa e l’integrazione euro-atlantica, Olga Stefanishyna.

11.56 – Zelensky, dopo Bucha e Kramatorsk non riesco più a piangere – “Non posso più piangere.” Lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un’intervista al quotidiano tedesco iBild, in risposta alla domanda se stesse piangendo la morte ieri alla stazione di Kramatorsk e dopo che centinaia di persone sono morte a Bucha.

11.34 Il presidente parlamentare russo, Vladimir Volodin, ha accusato YouTube di aver chiuso il canale principale, Duma-TV – Volodin ha affermato che gli Stati Uniti avevano violato “i diritti del popolo russo” mentre la portavoce della diplomazia di Mosca Maria Zacharova ha affermato in una dichiarazione che YouTube aveva “firmato la sua condanna”.

11.32 – In Ucraina, nella città di Makariv, nella regione di Kiev, sono stati ritrovati 132 corpi “torturati e uccisi” – Lo ha annunciato il governo ucraino in un ‘tweet’ del Dipartimento della Difesa. I soccorritori, prosegue il messaggio, “avanzano nel territorio liberato dai “russi” e alla scoperta di un nuovo crimine di guerra”. Secondo Kiev, la città di Makariv è dimezzata.

11.27 – Dopo Pasqua riapre l’ambasciata italiana a Kiev, nel bel mezzo della prima – “Riapriremo la nostra ambasciata a Kiev subito dopo Pasqua”: lo ha concluso il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dopo una riunione di coordinamento questa mattina alla Farnesina per fare il punto sulla guerra in Ucraina. “Siamo stati gli ultimi a partire. Kiev e saremo tra i primi a tornare”, ha detto Di Maio nell’Unità Problemi con l’ambasciatore Pier Francesco Zazo in relazione a Leopoli e all’avvocato Giorgio Starace di Mosca.

11.26 – “Abbiamo creato un archivio online per registrare i crimini di guerra della Russia” – Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. “Le prove raccolte dalle atrocità commesse dall’esercito russo in Ucraina garantiranno che questi criminali non deviano dalla giustizia”, ​​ha aggiunto.

11.02 – Truppe russe scavano trincee vicino alla centrale nucleare di Chernobyl che non ha più di un anno – Lo ha affermato il ministro dell’Energia ucraino, Galushchenko della Germania, secondo quanto riferito dal Dipartimento della Difesa di Kiev su Twitter.

10.33 – Kiev, i russi di Zaporizhzhia rapiscono 106 persone – Nella zona di Zaporizhzhia, i russi hanno finora rapito 106 persone, inclusi 21 funzionari del governo locale. Lo hanno riferito le autorità militari locali, secondo Ukrinform. “Il numero totale di civili catturati dalla Federazione Russa tra il 14 marzo e il 9 aprile è di 106, con 63 persone ancora detenute, mentre 43 sono state rilasciate”, si legge. Tra i prigionieri c’erano 21 funzionari del governo locale e 2 giornalisti.

10.07-Mosca cambia manager La Russia ha ristrutturato le sue operazioni in Ucraina nominando a capo dell’attacco il generale Alexander Dvornikov, ufficiale con una vasta esperienza militare in campo siriano: riferisce la BBC, citando uno sconosciuto funzionario occidentale.

24.9 – Più di 19.000 soldati russi sono stati uccisi in Ucraina dall’inizio dell’attacco – Lo ha annunciato oggi l’esercito di Kiev sul suo account Twitter. Nel suo ultimo aggiornamento sulla perdita di Mosca finora, l’esercito ucraino mostra che 19.100 soldati russi sono stati uccisi (a partire da questa mattina), 151 aerei da combattimento sono stati sparati e 136 elicotteri e 112 droni. Inoltre, le forze di Kiev affermano di aver distrutto 705 carri armati russi, 335 pezzi, 1.895 veicoli corazzati, quattro missili a corto raggio, 108 lanciamissili, sette navi, 1.363 veicoli, 76 carri armati, 55 unità antiaeree. e 25 attrezzature speciali.

9.20 – “Chernobyl costretta ad essere petrolio in Russia” – Durante l’occupazione russa, anche i lavoratori della centrale nucleare di Chernobyl si sono trovati a rubare carburante ai residenti per prevenire interruzioni di corrente. Gli stessi membri dello staff hanno detto a un giornalista della BBC, che è stato uno dei primi giornalisti ad entrare nella struttura da quando l’esercito russo se n’è andato.

9.16 – Esplosione residenziale a Severodonetsk – C’è stato un bombardamento russo a Severodonetsk, dove il bilancio delle vittime non è stato determinato. Lo ha riferito il capo dell’amministrazione regionale di Lugansk Serhiy Haidai citato dal Kiev Independent. Le forze armate ucraine spiegano su Facebook che le forze russe continuano ad attaccare l’est del Paese, “per stabilire il pieno controllo delle aree di Donetsk e Lugansk”.

8.29 – Sale a 176 il numero dei morti infantili dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina (ieri erano 169) – Lo ha annunciato l’ufficio del procuratore generale, secondo i media ucraini e internazionali, aggiungendo che il numero dei bambini feriti è salito a 324.

8.26 – Tutta la famiglia di 4 persone uccise a Donetsk – “Ad Avdiivka, nella regione di Donetsk, i russi hanno ucciso 5 persone, inclusa una famiglia di quattro persone. Un altro è morto a Vuhledar. I russi sono rimasti a mani vuote e il mondo ha bisogno di capirlo e agire in modo appropriato». Il capo del comando militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, ha scritto su Facebook, citato dall’Agenzia Unian.

8.15 – Approvati oggi 10 corridoi pubblici in Ucraina – Lo annuncia il vice primo ministro Iryna Vereshcuck sul Telegram. Nella città assediata di Mariupol il movimento (a Zaporizhzhia) è spesso fornito dai suoi mezzi.

8.08 – La Cnn entra a Chernobyl, “qui extra radiazioni” – La prima cosa che senti quando entri in una stanza è il segnale acustico del rilevatore di radiazioni. La stanza è dove vivevano i soldati russi durante il funzionamento della centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina. Qui i livelli del contatore sono ora più alti del solito. Questo è secondo la CNN, che ha avuto accesso esclusivo all’impianto per la prima volta dal suo ritorno sotto il dominio ucraino.

7.50-Mosca, minaccia guerra Usa-Russia dalle armi occidentali- La fornitura di armi e armi occidentali in Ucraina sta provocando “un ulteriore spargimento di sangue”, “pericoloso e provocatorio” e potrebbe portare “gli Stati Uniti e la Federazione Russa sulla strada per un’azione militare diretta”: ha affermato in un’intervista a Newsweek Russia. L’ambasciatore degli Stati Uniti negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha sottolineato che Mosca sta facendo tutto il possibile per prevenire lesioni e danni alle infrastrutture dell’Ucraina.

7.40 – L’esercito russo si trasferisce nell’Ucraina orientale e ora prevede di trasferirsi a Kharkiv – Lo ha affermato il capo dell’intelligence militare ucraina, il generale Kyrylo Budanov in un’intervista alla Cnn: le truppe russe si sono “radunate” prima di trasferirsi a Kharkiv.
Budanov ha descritto le forze russe come “riunite nella città chiamata Izium da Belgorod”. “Hanno in programma di trasferirsi prima a Kharkiv”. “Hanno più potere a Belgorod per compensare la perdita. E prima hanno in programma di trasferirsi a Kharkiv».

7.21 – Mosca aumenterà gli attacchi aerei nel Donbass e nel sud – Le operazioni dell’esercito russo in Ucraina “continuano a concentrarsi sulla regione del Donbass, Mariupol e Mykolaiv, supportate dal continuo intervento di missili navali da parte delle forze navali”; e “l’attività aerea russa dovrebbe aumentare nel sud e nell’est del paese a sostegno di questo lavoro”: ecco perché il servizio di intelligence britannico prende atto del recente stato delle cose nel mondo; intelligence che rileva che l’esercito russo continua a prendere di mira i “non combattenti”, cioè i civili ucraini.

4,26 – 220.000 dosi di atropina inviate contro agenti chimici – L’ente non governativo americano Direct Relief ha inviato “220.000 fiale di atripina in Ucraina, che potrebbero ridurre gli effetti di armi chimiche come il gas sarin”. Lo ha presentato sul suo sito web. un’organizzazione. In precedenza, lo stesso tipo di antidoto era stato distribuito al personale medico che lavorava in Siria dopo un attacco chimico del 2017.

1.54 – “I russi vogliono vincere il 9 maggio” – I russi si sono sentiti spinti a vincere in Ucraina il 9 maggio, quando la Russia ha celebrato la vittoria nazista nella seconda guerra mondiale. Funzionari europei e americani lo hanno riferito alla CNN.

1.35 – A Melitopol un giorno i soldati tengono regolarmente otto autobus per scendere – Il vice primo ministro del Paese, Iryna Vereshchuk, lo critica su Facebook. “C’è trattativa per aprire questi bus a modo loro – scrive – e, secondo gli accordi, si può fare lo sgombero dei residenti locali”.

© Tutti i diritti riservati