Vai al contenuto

“Se insistete, vi rimuoveremo tutti”: Mariupol è sotto assedio

Cresce la pressione a Mariupol. Ieri il ministero della Difesa russo ha annunciato che “ripulì completamente la città di Mariupol da tutti gli eserciti di Azov, gli dei. soldati stranieri e forze ucraine“Le sole 2.500 tasche forti dell’Ucraina riposerebbero sull’acciaieria Azovstal. Segue l’annuncio del Cremlino Volodymyr Zelenskyche ieri pomeriggio ha ritratto Mariupol come una linea rossa, tanto da rischiare di far finire l’ultima opposizione”porrà fine a qualsiasi trattativa di pacee vola.

Durante la notte, il Ministero della Difesa russo ha emesso a finire alle forze ucraine ancora in lotta nella Mariupol assediata, ordinando loro di deporre le armi a partire dalle 6:00 ora di Mosca (5:00 in Italia)garantendo la conservazione della loro vita“, si legge in un articolo di Tass, che ha diramato un calendario per il completamento dell’operazione.

Se continuano a resistere, lo saranno tutti è stato cancellato“, è il messaggio inviato alla resistenza ucraina detenuta presso l’acciaieria Azovstal a Mariupol alla fine del mandato. Lo ha riferito l’agenzia russa Interfax, citando il portavoce del servizio Igor Konashenkov”.Un gruppo di soldati ucraini, circondato e rinchiuso in una fabbrica di metallo, si è offerto volontario per deporre le armi e volontariato per salvarsi la vita.“, continua l’articolo, che accusa Kiev di impedire alle sue truppe di deporre le armi”,ordina ai nazisti del battaglione Azov di sparare a chiunque intenda deporre le armi“Sono le parole del ministero della Difesa russo citate dall’agenzia di Mosca Ria Novosti.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky spiega “disumano“situazione in una città portuale assediata”.La situazione in città resta grave come sempre. Semplicemente non eri umano. La Russia ci sta deliberatamente provando distruggere tutti presenti a Mariupol“, ha aggiunto il presidente, che ha richiesto anche equipaggiamenti pesanti e aerei dai Paesi occidentali”,oppure è necessario un processo negoziale in cui decide anche il ruolo dei partner“.

Intanto l’Ucraina teme l’ipotesi che i russi possano restare a Mariupol nelle prossime ore. “Nelle ultime 24 ore il nemico ha lanciato un attacco aereo a Mariupol, con un attacco al porto. Stiamo anche esaminando informazioni sui preparativi nemici per operazioni militari … Mariupol tiene, le forze armate lo stanno difendendo vigorosamente. È importante capire ora il ruolo di Mariupol, perché, in effetti, ora è uno scudo che protegge l’Ucraina. Tutte le truppe russe sono piene lì, non avanzano, in alcune parti dell’Ucraina“,” ha affermato il viceministro della difesa in Ucraina, Hanna Malyar.

La situazione non è normale. Le truppe russe stanno costringendo i residenti di Mariupol a chiedere il permesso di viaggiare per la città o semplicemente di lasciare le strade. Lo ha affermato l’assessore al sindaco di Mariupol Peter Andryuschenko, citato dall’Agenzia UNIAN. I passaporti vengono rilasciati solo in un luogo, nell’area della Rive Gauche. “Centinaia di residenti sono costretti a fare la fila per ottenere il passaporto, tranne che per la prossima settimana non sarà difficile camminare tra le parti della città, ma anche per strada.“.