Vai al contenuto

Sei mai stato un test di successo? Tra riviste pesanti (carte) e imbarazzo con un’infermiera, l’unica cosa che viene fuori è l’ansia

Almeno una volta nella vita dipende da tutti gli uomini: il temuto spermiogramma, cioè il test in cui, attraverso l’analisi degli spermatozoi, è possibile capire (o meno) la nostra fertilità. Il problema più grande, però, sta nell’azione che va indietro nel tempo per poter completare la provetta da testare: con la masturbazione. Ma non così bravo a casa davanti a video pornografici online, in una fredda clinica dove abbiamo solo vecchie riviste cartacee e c’è un’infermiera che ci aspetta… Storia.

“Non capisco”. “Oh Madonna, Lorè!”, mi dice lo storico Elvis, medico di famiglia: “Non hai mai letto libri, lettere?” Nessun capo, Ho una laurea, ma in comunicazione e scienze sociali, un miscuglio di mennate sociologiche dettate dal marketing e dall’incisione di storia, economia ed etica. Grado utile come obiettivo della bandiera quando si è dietro a tre gol alla fine.
Guarda il dottor Elvis e fa un cenno alla sua segretaria come per dirglielo questo compost non è prevenibile qui.
“Nott’a spugnettà p’nind nind tre giurn!”
“No!”
“Eh!”
Vorrei dirglielo Masturbazione ha notevolmente ridotto la differenza tra le transizioni personali e l’allenamento come gara di boxe (hai la capacità di spingerti dopo due ore di allenamento in una palestra con alto cardio e burrocacao? Non credo quindi non sia un problema. Non guardo il porno da due mesi e mezzo, tre mesiio. A volte non riesco nemmeno a mettere temporaneamente l’ultima sega.
“Lo spermiogramma va a Lanzillotta. Ma in questo momento stai facendo tutto lì, con gli esami del sangue. Hai la migliore attrezzatura in città e loro hanno un lavoro. Ricorda: almeno 72 ore di digiuno. Ecco, “e mi da una vecchia ricetta manoscritta: “Se i risultati sono buoni testeremo poi quello che abbiamo fatto”.

Dsul sito internet Treccani:
“Uno spermiocitogramma è uno studio morfologico e citometrico delle membrane cellulari presenti nel liquido seminale”.
Fondamentalmente, funziona per capire qual è il mio stato di prosperità.
Laboratorio Analisi Lanzillotta Situato sulla via principale del paese, la via del commercio, dei marchi di alta qualità e delle acconciature che bramano lo stile milanese ad incastro con ciocche ad incastro, pizzerie Margherita a 3 euro e ristoranti cinesi con infiniti panorami mozzafiato dal cofano. Se ci si appoggia alla parete del laboratorio e si guarda a sinistra si può vedere la storica fontana che domina le acque della città, le palme, il mar Ionio, i corridori, il cielo azzurro del Giovedì Santo.
A mia volta io, gli anziani, una coppia sulla trentina, alcuni estranei dovranno mettere un tampone per rendersi conto che puoi sfuggire al massacro di Pasqua della famiglia e di Pasqua del lunedì se sei un contadino in una particolare fattoria dell’entroterra. Penso che oggi nello sparring sarà difficile perché ieri ho lavorato molto per rafforzare le gambe e sento i muscoli del legno.
“Numero Quattordici!” formare uno sterno-altoparlante.
È il mio turno.
Aprendo la porta opaca, sono entrato nel laboratorio Lanzillotta.
“Monfredi, no?”.
“Sì…”.
Spermiogramma, giusto?“.

MRicordo di essermi seduto nel retro di un’edicola con i nostri amici al liceo, dove veniva mostrata la pornografia. Uno di noi ha parlato con un giornalaio e ha comprato bigliettini o cartoline di Yu-Gi-Oh, gli altri si sono dimenati su tette dure, fellatio, sodomie diverse e possibili. E tutti a casa a restituire le immagini stampate sul neurone e sulla retina, per farsi riprendere dai corpi dei nostri compagni di classe, che mentre si chinavano a prendere una matita e a togliersi i jeans ci tenevano i gomiti, noi uomini , avvisare. noi e fissa i tuoi occhi sulla fessura visibile del sedere. Nemmeno il vintage può darmi ispirazione. Non riesco nemmeno a tirare fuori il cellulare dalla tasca. Ho una brocca bianca, e quando si parla di scuola la sensazione che ho è quella delle domande scritte alla lavagna in matematica. Sono stato chiamato a risolvere le equazioni e la mia saliva era zero, non capivo niente e ne ho presi quattro. Mi sento così: impreparato.
Poi ripenso alla signora della reception. Penso dopo il suo look. Mi diceva “so cosa hai intenzione di fare e se dovessi liberarmi da questo ruolo istituzionale ti aiuterei… vai, vai avanti… vengo”.
Niente da fare.

Possiamo trovare il video più pornografico. Ma il nostro cervello è una macchina molto più potente di qualsiasi tecnologia o intrattenimento.
Aumentano i pagamenti improvvisi. Vorrei sfondare la porta ed uscire in corridoio e concentrarmi e mostrare alla signora che ho ventisette anni e ho disturbi mentali in corso ma tutto. Posso essere un playboy decente. Mi piacerebbe spezzare l’opposizione con un gancio e colpi diretti e vorrei fare un passo indietro e riguadagnare la ridicola bellezza e purezza, perché la castità è stata la prima impressione in una villa comunale con le ragazze, la scoperta delle meraviglie notturne. Rete Capri, pensieri che hanno dominato le ore noiose in classe quando pensavo a cosa mi piacerebbe fare e cosa voglio ottenere da ciascuno dei miei compagni di classe. Vorrei che questa signora entrasse davvero in questa stanza e iniziò un valzer a mano libera.
Ma non accadrà. In effetti, ero già preoccupato di bussare perché ero così stupido. Oh va bene. Guardo il barattolo trasparente. Penso dopo questa signora. “Vai, avanti…” mi disse.
E me ne vado, signore.
Chiusi leggermente gli occhie dolcemente, la mia mano si muove.