Vai al contenuto

Shanghai, altri 25mila contagi Covid. Chiusura del campanello e rumore: cosa succede

Pechino, 10 aprile 2022 – eShanghai forte e robusto supporta il Covid. E la rabbia cresce nella megalopoli, due settimane di bloccoche oggi ha toccato i 25mila contagi, con oltre mille casi confermati di infezione interna (1.006) oltre a 23.937 casi asintomatici. Sebbene i prezzi rimangano relativamente bassi rispetto ad altri paesi, Shanghai è stata l’area più infetta in Cina dall’epidemia di Wuhan alla fine del 2019. È la prima città in cui la politica ‘Covid zero’ è stata presa di mira.

Shanghai, mega ospedale provvisorio Covid (foto Ansa)

Zero resistenza

La gravità della situazione è ulteriormente spiegata oggi dalle autorità locali. “La prevenzione e il controllo dell’epidemia a Shanghai è ora un momento importante”, ha affermato Wu Qianyu, funzionario della Commissione sanitaria municipale, che lo ha confermato. non ci saranno compromessi sulla “linea dura”, elogiato anche venerdì scorso dal presidente cinese Xi Jinping. “Non possiamo tollerare un po’ più lento”, ha detto il funzionario, “e dobbiamo fermare la diffusione di questa epidemia“.

Da Tamponi a Shanghai (Ansa)
Da Tamponi a Shanghai (Ansa)

Manca anche il cibo

Sono risultate le condizioni esistenti Grave interruzione per circa 26 milioni di residentie potenti problemi inapprovvigionamento alimentare e il requisito principale per i team di fornitura, pieno di applicazioni. In molti casi, i residenti effettuano gli ordini in anticipo nella speranza di trovare cibo e altre necessità. L’intervento delle autorità locali prima della consegna aiuta a ridurre la rabbia: la consegna arriva con diverse ore di ritardo, come si vede in un video su Twitter di un residente straniero che mostra centinaia di pranzi al sacco nei corridoi di un edificio nel cuore della notte. I problemi con l’erogazione dei servizi hanno portato a maggiori tensioni tra i residenti e gli operatori sanitari e di sicurezza, nonché a pressioni sui social media. Secondo le leggi vigenti, solo il personale medico, i volontari, i paramedici o coloro che hanno un permesso speciale possono uscire dall’abitazione.

Shanghai, consegna pranzo (Ansa)
Shanghai, consegna pranzo (Ansa)

I bambini infetti vengono separati dai loro genitori

C’è poi un’altra questione che solleva la questione: chi prova a farsi il tampone, inoltre, non può isolarsi nella propria abitazione, ma deve recarsi in edifici designati: per produrre rabbia, quindi, ci sono passaggi seri come questo separare i bambini infetti dai loro genitorileggermente rilasciato negli ultimi giorni.

Fu aperto un grande ospedale con 50.000 posti letto

Questa volta, ieri hai aperto i Il più grande ospedale di Covid della città, pensato per contrastare la diffusione dell’epidemia: l’edificio conta più di 50.000 posti letto e i primi pazienti sono ricoverati in ospedale. In totale, le strutture utilizzate per l’isolamento sono più di 100 contagiati da Covid-19 in città, con più di 160mila posti letto. La strada per la ripresa è lunga: per vedere la fine dei blocchi, secondo gli esperti descritti dal tabloid Global Times, dovremo aspettare i primi di maggio.

Utilizzo: Shanghai sicura

E nelle ultime ore è arrivato Dipartimento di Stato USA Proposta di bando Shanghai, per contagio, ma anche per la difficile politica cinese di contenerne la diffusione. L’invito alla popolazione locale è di “riconsiderare il viaggio verso la Repubblica popolare cinese a causa dell’uso illegale delle leggi nazionali e delle restrizioni legate al Covid-19”, “non viaggiare” nelle province di Jilin, Shanghai e Hong Kong “perché delle restrizioni legate al Covid, compreso – tra cui – il rischio che genitori e figli possano essere separati”. Nell’ex colonia britannica che cresceva nell’orbita di Pechino, è stato segnalato “uso illegale delle leggi locali”. “Viaggi volontari” autorizzati per ambasciate non consolari a Shanghai e familiari.