Vai al contenuto

“Sono curioso.” Caos nel Cdm, in cui il presidente del Consiglio spinge a difendere Speranza – Libero Quotidiano


Elisa Calessi

Grazie Italiani. “Erano molto bravi”. Ha ringraziato il CTS: tutte le decisioni, ha spiegato, sono state prese con il “comfort della scienza”. Ha ringraziato le Regioni: il loro rapporto era perfetto». Ha ringraziato il ministro Roberto Speranza (“Ha vissuto un processo insolito”). E poi il generale Figliuolo, la sua nomina segnò un “grande cambiamento”. “L’intenzione del governo”, afferma chiaramente Mario Draghi, entro la fine del governo, “era di tornare alla normalità. Adesso è un Paese che siamo arrivati”. Giusta al momento dell’incontro. I ministri leghisti sono spingere per la promozione degli abbonamenti verdi guardando alla Pasqua. Mantenere il turismo. Mantenere la responsabilità della certificazione verde negli interni, spiegano gli uomini del Carroccio, creerà problemi ai gestori di negozi e hotel.

Chi vuole comprare una casa vicino a lui.  Mario Draghi è stato 'braccato': indifferenza al veleno, caso commovente

COMBATTERE
A guidare la battaglia c’era dappertutto Massimo Garavaglia, il ministro del Turismo. Dentro e fuori l’incontro: “Ho chiesto ufficialmente al ministro della Salute 500 milioni di dollari per i danni causati ad aprile” per il tour, e “due ponti danneggiati, Pasqua e 25 aprile”, ha subito spiegato che l’incontro. Draghi, in conferenza stampa, si è tranquillizzato: “Il Cdm era tranquillo. Se tutte le domande dovessero decidere se l’abolizione del pass verde è avvenuta il 15 o il 30 aprile, sarebbero in pace … una soluzione è stata trovata. Il Cdm va bene, tranquillo». Riguardo allo sciopero della Garavaglia, “mi interessa molto capire che il ministro Garavaglia stima in 500 milioni l’eventuale perdita dell’esercizio… tuttavia c’è la volontà di anticipare interventi e adottare misure speciali ma puntare sempre sulla curva epidemiologica”. D’altra parte, interrogato sul conflitto tra lui e la Lega Nord, Draghi ha riconosciuto i progressi fatti dalla Lega in questi mesi: “A differenza di altri leader europei, il leader leghista Matteo Salvini ora sostiene un governo che sostiene l’Europa. “.

Le parole dove, poco dopo, ha risposto il primo numero di Carroccio, ricambiando l’omaggio: “Ringrazio Draghi per le sue parole, comprendendo l’impegno e la responsabilità della Lega nell’assistere gli italiani, nel rispondere alle critiche insensate di Sanchez e. Portare». Per altri è stato un ritorno (quasi) normale Eliminiamo alcune o tutte le barriere”, ha dichiarato Draghi. Il Green Pass – ha detto – è stato un successo e i vaccini hanno salvato la vita a 80mila. “Stiamo prestando molta attenzione a situazione epidemica e siamo pronti ad adeguare tutto il nostro sistema alla curva e, se necessario, al range più ampio”. Ma la scena è cambiata. ringrazia il precedente oh, Giuseppe Conte. Entriamo in un’altra fase con due obiettivi: “Riaprire l’economia” e “ridurre l’esperienza della didattica a distanza”, come ha spiegato il presidente del Consiglio, ringraziando “tutti gli italiani per la pazienza”.

Grazie a Speranza e Figliuolo.  Draghi, salto in cuffia dopo Cdm: Conte e Lega attaccano?

VERO
E ha invitato tutti ad essere orgogliosi di questi due anni: «Siamo sempre visti all’estero come persone ignoranti, non reali. Sono molto buoni, sono disponibili i tassi di vaccinazione più alti d’Europa, di questo dovremmo esserne orgogliosi». Al termine dello stato di emergenza, la commissione dell’assessore cesserà, ma rimarrà soggetta a incidenti simili. Solo perché la fine del Covid non significa la fine della stessa esperienza. Dopo due anni, la parola “normalità” sostituisce la parola “emergenza”. Forse (forse) è così.