Vai al contenuto

Sottovalutare il diritto in America è facile. L’inspiegabile TikTok. Scrittore indiano nel ministero russo. Ognuno di noi è stato ingannato. La Bibbia degli atei. Affari seri per avere un impatto sociale.

La nuova edizione di Storyword*, un’integrazione completa delle più importanti notizie dai media, nazionali e internazionali, dell’informazione e della comunicazione nell’era digitale. Considerando i fatti più rilevanti della comunicazione politica, le notizie false, la reclusione.

Sottovalutare il diritto in America è facile

Come analisi di Washington Post, c’è anche il problema dell’informazione nei principali media americani. Per comprendere la chiusura epistemica in atto, si può considerarla uno spunto di riflessione del processo svoltosi nell’ottobre 2020 su e-mail da Hunter Biden, figlio dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Il New York Times ha affermato di aver avuto accesso alle e-mail private di Hunter Biden da un laptop insolitamente scartato presso un centro di riparazione del Delaware. Tra le altre cose, queste e-mail suggerivano che il figlio di Biden cercasse di sfruttare l’influenza della famiglia negli affari all’estero. Tutto a metà tra le elezioni americane. L’autenticità delle e-mail è ormai fuori discussione e sono in corso le indagini di un procuratore federale sul figlio del presidente e sui suoi partner e società d’affari e stranieri. L’ironia è che la notizia è appena uscita e in questo momento tutti i giornali si scusano per non essere stati pubblicati.. Twitter ha chiuso la storia, citando la sua politica di chiudere “le cose che si rompono” e Facebook l’ha condivisa, ma ha ridotto la storia ad algoritmi di notizie. Alcuni media affermano che la notizia non è stata confermata. Questo atteggiamento cautelativo sembrerebbe plausibile, se non fosse per il fatto che lo stesso avvertimento potrebbe applicarsi a molte altre situazioni. Nel settembre 2020, il New York Times ha svelato i dettagli di una dichiarazione dei redditi di 20 anni sulle tasse personali e aziendali di Donald Trump. È probabile che chiunque abbia rilasciato le informazioni abbia il dovere legale o affidabile di mantenerle riservate. Tuttavia, la storia è stata pubblicata. Chiaramente si può rispondere che la stessa cosa accade a destra, anzi i peggiori risultati. In effetti, alcuni organi di stampa di destra hanno appoggiato la campagna elettorale e oggi negano la responsabilità della Russia per il conflitto con l’Ucraina. La chiusura epistemica sta crescendo da entrambe le parti: è più facile credere alle notizie critiche nella destra americana che nella sinistra e quando trovi un motivo convincente per non crederci, vai avanti. Tuttavia, è bene trovare una soluzione alle notizie mainstream, in modo che abbiano maggiori probabilità di fidarsi dei lettori e delle notizie stesse.

L’inspiegabile TikTok

Dieci giorni dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Tic toc dichiara di averlo pubblicazione sospesa della giovinezza inviare a partire dal conto in Russia, a causa di una nuova legge sulle notizie false adottata dal Cremlino. Come riportato da CordaTuttavia, la società non ha rilasciato alcun commento sul lancio del blocco che impedisce agli utenti di TikTok dalla Russia di visualizzare i contenuti pubblicati da profili al di fuori dei propri confini. Rapporto di Tracciamento visualizzatoUn team italiano specializzato nel monitoraggio dei social media, sottolineando l’approccio Tic toc c’erano rinchiuso la sua utenti russi in una vasta area tavola armonica allo scopo di persuadere il governo del presidente russo Putin. Ma in questa era digitale, Gli account russi continuano a inviare contenuti apprezzando l’attacco mostrandolo chiaramente gestire sistema naturale informazioni su TikTok. Monitorare la piattaforma non è facile: Meta e Twitter forniscono API (interfacce del programma applicativo) per aiutare i ricercatori ad analizzare ciò che sta circolando sulle loro piattaforme, a differenza di TikTok, che sta ricercando il suo ruolo nella diffusione di informazioni accurate sulla guerra in Ucraina. In questo momento, come descritto da Washington Post, Meta paga uno dei più grandi società di consulenza repubbliche del paese, Obiettivi Vittoriaformulare un’iniziativa nazionale per guidare i pubblicamente contro TikTok. Per un elenco di e-mail, una società di consulenza vuole informazione in qualsiasi cattive abitudini nei giovani grazie all’utilizzo della piattaforma cinese. La vittoria mirata è servita anche a promuovere la cattiva reputazione di TikTok con un documento Google intitolato “Bad TikTok Clips”, che è stato condiviso internamente e includeva collegamenti a storie discutibili che ritraevano TikTok come una fonte di pratiche dannose per i giovani.

Scrittore indiano nel ministero russo

Nei prossimi giorniInvasione russa dell’Ucraina, migliaia di account Twitter indiani hanno condiviso messaggi di sostegno da Vladimir Putin. Rimettilo New York Timesmostrando come sono stati provati i vari post apparsi sulla piattaforma confondere la critica del conflitto invece, allora influenzare l’opinione pubblica per rendere più mirate le storie pro-Russiacorsa e continuaipocrisia Western sulla guerra. Tutte queste azioni hanno portato ad un aumento dell’hashtag #StandWithPutin in vari angoli del mondo. Potrebbe esserci un collegamento tra questi tweet e il Cremlino, non c’è da stupirsi che un portavoce di Twitter abbia affermato che la società indagare sull’evento; identificare queste campagne di reale impatto, tuttavia, sembra ancora più difficile se visualizzate la divisione dell’opinione pubblica in India: mentre alcuni si opposero fermamente alla guerra, altri espressero il loro sostegno alla Russia. In tutto questo, l’ambasciatore russo in India ha usato Twitter per istruire i media indiani a non usare la parola “guerra”, ma a riferirsi ad essa come “servizio militare speciale“.

Ognuno di noi è stato ingannato

In questo articolo Tempi di denaroTim Harford, economista, giornalista e scrittore di scienze britannico, ha voluto elencarlo cinque modi per combattere la disinformazione. Fin dall’infanzia, ognuno di noi è stato vittima di bugie o storie false e negli anni, attraverso la nostra esperienza, abbiamo imparato a riconoscere e controllare meglio. Oggi, con la diffusione sempre più ampia di nuove forme di comunicazione e dialogo, può essere difficile individuare storie non vere, capire la differenza tra conoscenza illogica del pericolo e disinformazione deliberata. Le informazioni inconsistenti e confuse di oggi ci rendono ancora più confusi, ed è proprio per questo che dobbiamo rallentare e prestare maggiore attenzione ai nostri contenuti, fonti e risposte; a volte è il contenuto ingannevole più semplice e veloce. È anche importante, in questo contesto infodemia, capire il ruolo di giornalisti e giornali, per separarli dalla home di Facebook. Oggi non possiamo nemmeno rinunciare a tutte le informazioni che riceviamo ma invece dovremmo cercare di capire la differenza tra verità e falsità ricordando che non perdiamo qualcosa di importante. Oggi stiamo combattendo una guerra di armi e persone ferite intorno a noi. Noi delle nostre case e dei nostri PC abbiamo un ruolo importante da svolgere nell’assumerci la responsabilità di ciò che leggiamo, ascoltiamo, crediamo e condividiamo ricordandoci che qualsiasi post, messaggio o contenuto che può sembrare piccolo o insignificante può avere gravi conseguenze. nella vita di tutti.

La Bibbia degli atei

Nel gennaio 2021, una cospirazione dell’ingegnere tedesco Steffen Löhnitz, secondo il governo austriaco ha mentito sul numero di contagi da Covid per giustificare nuove chiusure, sono stati rapidamente infettati a livelli che negavano l’epidemia. Sei interessato a questo argomento, come l’articolo di Internazionale, ruolo svolto da a Gruppo di opposizione cinese nella distribuzione di queste cose. l’Cacca tempo (in versione tedesca), agenzia di comunicazione statunitense fondata da fan del movimento Falun Gongci voleva una grande forza per entrare pubblicare queste e altre notizie false legati all’epidemia. Epoch Times non è affiliato al governo cinese, dove è stato costretto a fuggire a causa della sua difficile posizione, e invece ampio sostegno a Donald Trump nelle elezioni del 2016, i suoi candidati sono stati successivamente accettati. Questa è una situazione insolita per una grande organizzazione internazionale che non è legata a un progetto di governo, che l’ha fatto missione per ottenere visibilità e fan in tutto il mondo, uscendo in 31 lingue e diventando una sola una delle principali fonti tra dissidenti e teorie del complotto In tutto il mondo. Tra le pubblicizzate, in Germania la più diffusa è quella che sostiene che la pandemia fa parte di una strategia di genocidio globale. Dalla storia, dalle azioni e dalla filosofia di Epoch Times, descritte in dettaglio nel suddetto articolo, viene sottolineata la motivazione alla base del suo sostegno a Trump, ovvero una profonda animosità con Pechino, e scetticismo del movimento verso la scienza e la medicina moderne, spiegando la sua riluttanza a prendere il vaccino. 1,5 milioni di follower in Francia, 350.000 in Italia, 7 milioni in spagnolo su Facebook e 25 milioni in abbonamenti YouTube.

Affari seri per avere un impatto sociale

Si può dire che un’usanza è diventata un luogo comune quando le autorità fiscali l’hanno raggiunta. Come accennato Economista, la Cina ha recentemente promesso tagli alle tasse sui social media degli influencer, che vengono pagati con simboli per promuovere i prodotti online nelle forze dei fan. Una delle più grandi star cinesi, Viya, conosciuta come la regina delle trasmissioni in diretta, è stata multata di 210 milioni di dollari per non aver annunciato il suo stipendio. L’entità della sanzione riflette la dimensione dell’azienda, rappresentando il 12% delle vendite Internet cinesi. Per tutti i marchi, è giunto il momento di rendersi conto che l’impatto è più del semplice intrattenimento. È stato originariamente abolito poiché i bambini della Gen-Z vendevano selfie per trovare lavoro, Questi imprenditori sono diventati grandi imprese, ulteriormente spinti dall’aumento dell’e-commerce durante l’epidemia. La spesa totale per l’impatto sulla produzione è stimata in 16 miliardi di dollari quest’anno. Gli impatti aggiungono valore in molti modi. Il loro coinvolgimento può consentire alle aziende di risparmiare denaro: Elon Musk è un rispettato influencer la cui presenza online consente a Tesla di esibirsi al di fuori delle vendite regolari (la General Motors ha speso $ 3,3 miliardi nel 2021). Le reti di influenza raggiungono nuovi segmenti di pubblico, in particolare i piccoli consumatori. I prodotti globali possono fare appello a livello nazionale stipulando accordi con loro. Tuttavia, un terzo dei personaggi non usa gli effetti perché ha paura di offuscare la propria reputazione. Nonostante ciò, una rivista britannica afferma che ignorare i motivatori è un errore.

* Storyword è un progetto di editing di un team di giovani esperti di comunicazione, che, con competenze e prospettive diverse, cercano di informare il mondo sulla comunicazione globale che spesso nasce come risultato dell’integrazione digitale. fornisce un chiaro allineamento dei temi più importanti dei media nazionali e internazionali in merito a canali e target di comunicazione, sottolineando obiettivi e background. Per maggiori informazioni: https://www.storywordproject.com/