Vai al contenuto

SPACE GEO ENGINEERING – COME CONTROLLARE DALLO SPAZIO

Nel suo articolo del 2009 sul Geoingegneria spaziale: sfide e bisogniCR McInnes afferma: La prospettiva della geoingegneria solleva una serie di domande relative al cambiamento climatico, all’ingegneria su scala macroscopica e all’etica di tali industrie. A seconda della tua opinione personale, un’ingegneria così su larga scala è un chiaro requisito per un futuro lontano o un altro esempio di egoismo umano.

Il prossimo articolo di Ailsa Harvey esamina un progetto di geoingegneria in atto ed è probabilmente rivolto a un pubblico più ampio.

Indubbiamente, questo tema dovrebbe riflettersi nel contesto della sostituzione di futuri conflitti e guerre nello spazio. Il controllo del clima oggi viene descritto come una necessità, lo sviluppo di questa realtà come uno strumento dalle spalle. nei primi anni ’50 ed è simile alla minaccia dell’energia nucleare.

Alcuni anni dopo, la guerra spaziale fu annunciata pubblicamente “Guerre stellari” a partire dal Edoardo Tellere adesso ritorna in un nuovo stato. Il programma è stato respinto, ma in realtà non si è fermato.

1977 Accordo sulla riforma ambientale, Conferenza sull’impatto ambientale (ENMOD), ha chiuso la trasformazione offensiva dell’ambiente. Così la guerra vestita con la veste della salvezza, o la conservazione della pace. Abbiamo visto come funziona.

Nel suo libro Merchant War: La storia segreta segreta dietro l’inganno di Star Wars Il giornalista vincitore del Premio Pulitzer William Broad scrive: “Protesta peer-to-peer aprire le porte a una frode multimiliardaria, in cui il sogno della pace nasconde il sistema militare più pericoloso di tutti i tempi”.

TELEGRAMMA DEL CANALE DI NOGEOINGNERIA https://t.me/NogeoingegneriaNews

Geoingegneria spaziale: possiamo controllare il tempo?

Di Ailsa Harvey

Scopri come le tecnologie di geoingegneria attuali e future possono aiutare le persone a influenzare il tempo.

La geoingegneria è l’uso della tecnologia per cambiare il clima della Terra. Avrebbe dovuto essere ormai un argomento quotidiano, tuttavia il tempo e i suoi cambiamenti hanno avuto un profondo effetto su persone, luoghi e il nostro pianeta nel suo insieme.

In alcuni paesi, la carenza d’acqua prolungata porta a gravi siccità e siccità, mentre altri rimangono a rischio di inondazioni.

Il maltempo varia notevolmente da paese a paese e il cambiamento climatico è comune in tutto il mondo: questa temperatura i mercati mondiali continuano a crescere costantemente.

PERCHÉ ALCUNI Scienziati supportano la GEOENGINEERING

Man mano che la tecnologia moderna avanza e la nostra comprensione dei sistemi climatici cresce, gli scienziati stanno scoprendo nuovi modi per controllare il tempo. Invece di rispettare l’agenda naturale, ci sono progetti per far piovere il cielo, rimuovendo l’anidride carbonica dall’aria e per prevenire gravi eventi meteorologici come uragani e inondazioni.

I motivi per l’uso del tempo possono variare dal più importante al più importante. Geoingegneria è un termine usato per descrivere l’uso del clima per combattere gli effetti del riscaldamento globale. Questi metodi sono sostanzialmente divisi in due categorie: rimozione dell’anidride carbonica e geoingegneria solare. Tutti i progetti di geoingegneria mirano a cambiare il clima terrestre. La maggior parte sono progettati per l’uso sulla superficie dell’oceano e nell’atmosfera terrestre, ma non tutti i progetti sono progettati per il nostro pianeta.

CERCA IL TEMPO DALLO SPAZIO

La geoingegneria può aiutare a prevenire condizioni meteorologiche estreme come le tempeste. L’astronauta Ricky Arnold ha scattato questa foto dell’uragano Florence alla Stazione Spaziale Internazionale. (Credito immagine: NASA)

I progetti di geoingegneria sono tutti progettati per cambiare il clima terrestre. Sebbene la maggior parte sia progettata per l’uso sul fondo dell’oceano e nell’atmosfera terrestre, non tutti questi progetti sono progettati per funzionare sul nostro pianeta.

La geoingegneria spaziale comporta un importante passo avanti dalla Terra nel tentativo di apportare cambiamenti significativi. Andare nello spazio significa che è vicino al sole, e quindi la maggior parte della tecnologia di geoingegneria prevista nell’orbita terrestre include il controllo della luce solare che illumina il nostro pianeta.

POSSIAMO INVIARE IL SOLE?

La prima idea per questo tipo di tecnologia spaziale venne dall’ingegnere James Early nel 1989. La sua idea era quella di costruire un disco di vetro largo 2.000 miglia, secondo lui Interplanetario britannico.

Nell’orbita terrestre, questa struttura di vetro fungerà da barriera tra il Sole e la Terra, riflettendo la luce solare nello spazio e riducendo le radiazioni che entrano nell’atmosfera terrestre. Questo enorme edificio costerà molto da portare nello spazio e probabilmente dovrà essere messo insieme lì. Secondo il cinese Journal of Aeronautics, La tecnologia di pianificazione della posizione è attualmente in fase di test.

Oltre all’esistenza a lungo termine degli esseri umani su un altro pianeta, alcuni scienziati moderni hanno osservato una serie gestibile di satelliti microscopici e densi asteroidi polverosi che possono fungere da barriera al sole.

EQUIPAGGIAMENTO AGGIUNTIVO

Puoi saperne di più sulla geoingegneria solare in questo articolo illustrato Carbonio corto. Vedi geoingegneria di più su questa Università di eHarvard. Con ulteriori informazioni sulla geoingegneria nello spazio, la NASA ha risposto a 5 domande comuni sulla rottura del pianeta .

GRAFICA DELLA BIBBIA

Programma di geoingegneria di Oxford, “Cos’è la geoingegneriahttp://www.geoengineering.ox.ac.uk

McInnes, Colin R. ” Geoingegneria spaziale: sfide e bisogni “. Atti dell’Institution of Mechanical Engineers, parte C: Journal of Mechanical Engineering 224.3 (2010): 571-580

Baum, Chad M., Sean Low e Benjamin K. Sovacool.Tra noi e il sole: opinioni di esperti su innovazione, politica e profonda incertezza della geoingegneria solare “.

Ri risultati delle energie rinnovabili e sostenibili 158 (2022): 112179.

TRADUZIONE DI NOGEOENGINEERING

FONTE https://www.space.com/geoengineering-how-to-control-the-weather

IDEE AL CONVEGNO DI GEOINGEGNERIA DELLO SPAZIO SOLARE

17 marzo 2020

Di David Keith, Oliver Morton, Yomay Shyur, Pete Worden e Robin Wordsworth

L’idea che la geoingegneria solare possa utilizzare apparecchiature spaziali non è nuova. Sebbene questa non sia un’opinione comune, alcuni l’hanno persino trovata preferibile ad altre forme di geoingegneria solare. Mautner e Parks, articolo 1990 [1] sostengono che “l’ingegneria climatica, che è impossibile con la tecnologia terrestre, può essere implementata nello spazio”. Tuttavia, gli approcci basati sulla Terra sono stati al centro della discussione negli ultimi 30 anni e sono stati considerati una tecnologia semplice. Gli approcci basati sullo spazio hanno ricevuto poca attenzione, sono spesso considerati troppo economici, stimolanti, fantasiosi o semplicemente fuori luogo in questo mondo. A volte non sono particolarmente coinvolti, come nel caso di un recente studio dell’Accademia nazionale degli Stati Uniti. Per lo più sono solo lasciati in disparte.

La comunità della geoingegneria solare non ha mostrato un interesse significativo per questo concetto. Solo il 2% circa degli articoli sulla geoingegneria solare discute in dettaglio i modi che possono essere stabiliti a livello locale e la geoingegneria solare attira scarso interesse tra gli appassionati di tecnologia locale. Idee con ambizioni comuni o grandi – creazione di impresa e prodotto nello spazio (Bezos) o alloggio su Marte (Muschio) – sono trattati, almeno in senso retorico, come idee intime, realizzabili in una o due generazioni. Il coordinamento di tali progetti è spesso fornito alle stesse condizioni che possono essere utilizzate per giustificare la geoingegneria solare basata sul sito; che sono un modo per migliorare l’ambiente globale (spostando in orbita attività più potenti, Bezos) o per preservare la civiltà umana dai disastri (creando un backup, Musk).

Ma considerando il punto in cui gli amanti del posto sono disposti a parlare di idee lontane, inclusa l’ingegneria di altre parti del pianeta, in particolare. Terraformando Marte – la mancanza di una chiara discussione sulla geoingegneria solare è sorprendente.

Abbiamo convocato una riunione informale per esaminare le questioni della geoingegneria dello spazio solare ad Harvard il 25 novembre 2019. I partecipanti erano scienziati, studiosi, scrittori e imprenditori provenienti dagli Stati Uniti e dall’Europa, interessati allo sviluppo spaziale e alla geoingegneria solare. .

Versione completa dell’articolo “sarà pubblicato in seguito.

https://geoengineering.environment.harvard.edu/blog/reflections-meeting-about-space-based-solar-geoengineering

IMPORTANTE!: I contenuti di questo sito (dove non ci sono informazioni specifiche) possono essere copiati e ritrasmessi, a meno che la fonte non sia approvata. NoGeoingegneria non è responsabile per articoli e articoli ripubblicati. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene rivisto senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto di classificazione in termini di legge numerica. 62 del 7.03.2001.