Vai al contenuto

stop alla quarantena della comunicazione, da maggio addio all’area verde

Il Consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità la legge di riapertura che traccia la direzione per ridurre le misure anti-Covid. Il Cdm ha fatto luce su “passi importanti che rimuovono quasi tutte le barriere alla nostra condotta”, ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi in conferenza stampa, confermando che la crisi finirà il 31 marzo. Draghi ha aggiunto che il Comitato tecnico scientifico verrà sciolto “pur continuando a collaborare con l’Istituto superiore di sanità”.

Il presidente del Consiglio ha annunciato la graduale vittoria del certificato verde, strumento chiamato Draghi “grande successo” che ha permesso di rilanciare l’economia. L’anno scorso con il green pass l’economia italiana è cresciuta di 6 unità. , 5 per cento”. “Grazie ai vaccini – aggiunge un premier – nella sola Italia nel 2021 sono stati evitati quasi 80mila morti. Le decisioni sono state prese su base scientifica e molte persone non sono morte perché vaccinate”.

“Ringrazio tutti gli italiani per l’amore e la pazienza che hanno dimostrato negli anni”, ha detto Draghi durante una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri. «Ogni volta – sottolinea il presidente del Consiglio – veniamo visti all’estero come ignoranti, ma questo non è vero, gli italiani sono stati bravissimi con questa malattia. Draghi ha assassinato il generale Figliuolo, la cui nomina è stata “un momento di grande cambiamento e progresso nella lotta all’epidemia”, l’ex governo e ministro della Salute, Roberto Speranza.

Quarantena, color system e green pass: cosa cambia

È stato il ministro della Salute a introdurre le nuove priorità nel mandato. A questo punto, ha detto, il “sistema colore” sarà sicuramente “rimosso. Continueremo con questa revisione, che resta importante ma non sarà più associata alle normative. Non ci saranno più le normative del venerdì”.

Speranza ha quindi annunciato che l’isolamento sarebbe stato abolito: solo le persone con coronavirus dovrebbero stare da sole. Un’altra novità è che “le sospensioni dal lavoro per mancanza di vaccinazioni non si ripeteranno mai più. Chi ha più di 50 anni – ha detto Speranza – non avrà più bisogno di una password verde valida ma di base”. La sospensione dal lavoro resterà limitata a un gruppo di operatori sanitari e personale ospedaliero e RSA, in questo caso un’estensione dell’obbligo fino al 31 dicembre.

In merito alla green card, il ministro ha confermato che l’ordinanza prevede progressivamente “il superamento del green pass dal 1° aprile nella maggior parte delle aree esterne e dal 1° maggio negli interni”. Insomma, entro il 1 maggio la green card dovrebbe essere eliminata del tutto, o quasi. .

Almeno fino al 30 aprile 2022, il pass base verde rimarrà valido per le seguenti aree o attività:

  • trasporto a lunga distanza;
  • persone che preparano il cibo;
  • concorrenza sociale;
  • corsi di formazione pubblici e privati;
  • interviste faccia a faccia con detenuti e detenuti;
  • partecipazione del pubblico a manifestazioni sportive all’aperto;

Il green pass resterà invece intensificato almeno fino al 30 aprile:

  • servizi al banco pranzo al tavolo interno;
  • piscine, palestre e centri sanitari;
  • Assemblee e convegni, istituzioni culturali, centri ricreativi, gruppi di comunità e feste religiose;
  • sale giochi e scommesse;

Un’affermazione diversa dalle mascherine interne: l’obbligo sarà mantenuto almeno fino al 30 aprile, “poi il governo verificherà di volta in volta le misure necessarie – ha detto il ministro – ma per ora il provvedimento sul posto di lavoro è ancora prevedibile”. automaticamente, questo significa che non è certo che dal 1 maggio non verranno più chiesti, ovviamente a seconda di come si svilupperà la situazione epidemiologica.

Imposta un pass verde per gli stranieri dal 1 aprile

Rispetto ai design distribuiti oggi ci sarà qualcosa di nuovo. Secondo l’Adnkronos, dal 1 aprile i turisti stranieri in Italia potranno entrare nei ristoranti anche se muniti di passaporto verde, ovvero un ‘passaporto vaccinale’ che può accettare solo la negligenza del Covid, quindi con un fazzoletto. Durante il Consiglio dei ministri, dopo un dibattito avviato dal ministro del Turismo Massimo Garavaglia, è stata annunciata in precedenza la data per i soli turisti stranieri in Italia: per i cittadini italiani, nelle sale interne, continuerà a essere richiesto il Green pass. 1 ° maggio. La differenza nella promozione turistica, uno dei settori più colpiti dall’epidemia. Sarebbe stata respinta la richiesta della Lega di posticipare al ristorante locale la fine del tonificante pass verde al 15 aprile.

Fine emergenza Covid: tutte le novità da aprile

Sommario. Con la nuova legge entreranno in vigore molte novità:

  • stare in combinazione di colori
  • fermare la reclusione da solo
  • Fermata su pass super green per i dipendenti over 50 (escluso personale sanitario e RSA)
  • sostare nell’area verde dal 1 aprile nella maggior parte delle aree esterne
  • L’obbligo di indossare la mascherina negli spazi confinati rimarrà valido almeno fino al 30 aprile 2022.

Fuori dalle case delle persone, dove ognuno è libero di comportarsi come meglio crede, resta la responsabilità di indossare la mascherina all’interno. Per i trasporti pubblici quali aerei, treni, autobus e “percorsi utilizzati per i servizi di trasporto pubblico locale o regionale” e “trasporto scolastico”. Resta, inoltre, l’obbligo di “accesso a funivie, cabinovie e seggiolini, da utilizzare in fase di chiusura delle cupole frangivento, per scopi commerciali per turisti e quando si indossano gli sci”. Maschere e mostre che coinvolgono le comunità locali: teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo e altri luoghi assimilati, oltre a eventi e competizioni sportive”.

L’obbligo di vaccinazione grava sul “personale scolastico, personale del Dipartimento della Difesa, Sicurezza e Previdenza Sociale della Comunità, polizia di prossimità, personale dell’Agenzia nazionale per la sicurezza informatica, personale che svolge le proprie funzioni in qualsiasi posizione direttamente dipendente dal Dipartimento dei servizi penitenziari, Dipartimento di Giustizia Minorile e Sociale, all’interno delle carceri umane “adulti e bambini”. istituzioni high-tech e personale delle organizzazioni forestali in aree specializzate.

C’è ancora differenza tra chi sarà rafforzato Green Pass e chi non sarà rafforzato. Per i soli soggetti vaccinati o in cura per il Covid, avrà accesso a ristoranti coperti, piscine, piscine, palestre, strutture sanitarie o comunque strutture adibite a spogliatoi e docce, senza la responsabilità di assicurare gli operatori sanitari. che non sono indipendenti per età o disabilità. Pass super green di nuovo ai convegni. E anche “istituzioni culturali, centri sociali e ricreativi, attività interne ed esclusione delle istituzioni educative per l’infanzia, compresi i centri estivi, e relative attività alimentari; i gruppi, invece, sono chiamati, quindi e non sono forze sociali o religiose, ed eventi si svolge al chiuso; campi da gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; attività in sale da ballo, discoteche e luoghi simili; partecipazione del pubblico a spettacoli ed eventi all’aperto. Coloro che, invece, non dovranno utilizzarlo, saranno gli utenti degli hotel o comunque di quegli edifici a popolazione chiusa e censita.

La gita scolastica è tornata. Le scuole avranno la possibilità di svolgere lezioni e viaggi studio, anche sportivi.