Vai al contenuto

Tanto spazio digitale. Collaborazione tra Tas e Microsoft

Nuovi programmi di supercomputer per migliorare l’integrazione digitale dello spazio in una partnership tra Thales Alenia Space, (la joint venture Thales-Leonardo) e Microsoft. Insieme, testeranno tecniche all’avanguardia di raccolta e analisi dei dati presso la Stazione Spaziale Internazionale per migliorare l’orientamento della Terra a vantaggio della stabilità del nostro pianeta.

Raccogli ed esegui i dati satellitari per tracciare la Terra in modo rapido e direttamente in orbita. Questo è il cuore della partnership strategica instaurata da Thales Alenia Space, la joint venture franco-italiana tra Thales (67%) e Leonardo (33%) e Microsoft. La partnership mira a esplorare nuove potenzialità nei settori dell’edge computing (Sec), DeeperVision e dello spazio digitale. Perché Hervé DerreyCEO di Thales Alenia Space, “Thales Alenia Space e Microsoft stanno spingendo per una visione di un mondo in cui spazio e digitale diventino una cosa sola, compresa l’elaborazione dei dati meteorologici in orbita per proteggere meglio il nostro pianeta”.

Nuove apparecchiature per il monitoraggio del territorio

L’azienda lavorerà con Microsoft Research direttamente su telerilevamento, visione artificiale e scienze meteorologiche per dimostrare il potenziale di prossima generazione dell’informatica orientata alla Terra. Questa capacità di calcolare lo spazio consentirà una raccolta di dati più rapida, le informazioni sul monitoraggio del tempo per lavorare più velocemente nell’esplorazione, nella comprensione e nella protezione del nostro pianeta. In particolare, la partnership utilizzerà un potente computer, un framework applicativo e sensori di localizzazione terrestre ad alta precisione per aprire nuove applicazioni per l’elaborazione dei dati meteorologici in orbita a beneficio della stabilità del nostro pianeta.

Computer avanzato nella ISS

Fornendo comunicazioni all’avanguardia e una migliore tecnologia di analisi e calcolo, Thales Alenia Space e Microsoft hanno in programma di testare il sistema di edge computing spaziale presso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) entro il 2023. Come spiegato da Tom Keane, vicepresidente di Microsoft Machine Engineering Engineering Azure, “Stiamo facendo un altro passo con Thales Alenia Space, che dimostra il calcolo dell’orbita in orbita su Microsoft Cloud. Ciò fornisce applicazioni efficaci per la ricerca sui cambiamenti climatici e apre le porte a straordinarie opportunità”.

Il carico utile verrà eseguito sulla piattaforma Azure sulla scheda ISS. Thales Alenia Space in Spagna sarà responsabile dello sviluppo e della distribuzione del carico presso la Stazione Spaziale, mentre Microsoft sarà responsabile della progettazione del software in orbita e dei relativi kit di sviluppo. Il banco di prova in orbita includerà hardware per il board computing sviluppato da Thales Alenia Space in Spagna, oltre a sistemi di raccolta dei dati dei sensori. Questa mostra consentirà agli sviluppatori di applicazioni di sviluppare e implementare facilmente applicazioni per l’elaborazione dei dati a terra in un ambiente globale attivo, dove il paese locale e il cloud si incontrano.

Cooperazione nell’intelligenza artificiale

Le due società rafforzeranno la partnership avviata nell’aprile 2021 sugli strumenti per l’esplorazione spaziale intelligente e l’integrazione con DeeperVision, un software di analisi dei dati basato sulla Terra di Thales Alenia Space, presso Azure Orbital di Microsoft. DeeperVision è un servizio digitale veloce e ottimizzato per l’abbellimento. I clienti potranno utilizzare tutte le funzionalità della soluzione DeeperVision per elaborare flussi di dati e generare informazioni dettagliate in tempo reale con le funzionalità cloud di Azure Orbital. Inoltre, DeeperVision è un altro software progettato per la scheda ISS e le capacità di Space Edge Computing. Thales Alenia Space mira a rendere la sorveglianza geospaziale più accessibile a Microsoft, immettendo sul mercato dispositivi geografici intelligenti (come DeeperVision) facilmente accessibili a tutti gli sviluppatori.

Digitalizzazione del settore digitale

Infine, Thales Alenia Space mira ad accelerare la distribuzione di stazioni scadenti e ad aumentare l’accesso alle comunicazioni con Microsoft progettando e riunendo una proposta di servizio integrato dal punto di vista commerciale per fornire software del settore globale come modello di servizio.

Foto: Nasa