Vai al contenuto

Trasferimenti e rimesse all’estero: quando legale

Negli ultimi anni sempre più italiani hanno deciso di trasferire i propri soldi all’estero, sempre a causa della crisi bancaria. Ma è legale trasferire denaro all’estero?

La cosa più importante da chiarire subito è che il trasferimento di denaro all’estero e’perfettamente funzionante se agisci sempre nel pieno e completo rispetto di quanto previsto dalla legge e lo scarti.

Oggi le autorità finanziarie di vari paesi stanno attuando misure efficaci contro il riciclaggio di denaro illegale. Si tratta di speculazioni di riciclaggio che mostrano sanzioni significative (anche dal punto di vista penale).

In alcuni casi, i mezzi illegali di riciclaggio di denaro hanno lo scopo di frodare le autorità fiscali, trasferire fondi non divulgati, forse ai contribuenti.

Insomma: ognuno è libero di portare i propri soldi dove vuole. Chiaramente, ci sono circostanze che devono essere soddisfatte.

Regole sui cambi

Requisiti essenziali per il trasferimento

Il primo aspetto della verifica di un trasferimento riguarda l’origine dell’importo, che deve essere legale. Potrebbe trattarsi, ad esempio, di risparmi o beni dedotti, oppure potrebbe comportare un reddito ricorrente nel tempo. Il capitale, quindi, non dovrebbe essere frutto di attività illegali.

Chiaramente, se si tratta di denaro illegale, o il risultato di droghe o altre attività illegali, il lavoro è di origine illegale. Inoltre, la quantità di denaro trasferita dovrebbe essere annunciato nella cultura al fu pubblicato nel 730 (o un modello).

Motivi del trasferimento

Generalmente i motivi per inviare denaro all’estero possono essere:

  • la gestione dei beni personali in un paese diverso da quello residenziale, che è probabilmente politicamente ed economicamente più stabile di quello di un’imposta di soggiorno ed eventualmente di un reddito separato. In questo modo ci si protegge dal rischio di perdere il valore del denaro (cd “rischio di cambio”);
  • l’effettivo cambio di alloggio. Ovviamente, se cambiate la vostra tassa di soggiorno, è consigliabile inviare tutti i vostri risparmi e investimenti anche all’estero;
  • valuta estera sugli investimenti. Nella maggior parte dei casi il denaro viene esportato per l’investimento tramite broker o intermediari finanziari esteri. Oppure si effettuano investimenti diretti in paesi ad alto reddito;

l’Iscrizione tributaria italiana ha una grande quantità di informazioni finanziarie, non solo investimenti interni. Per questo motivo, un contenzioso o una richiesta di sanzioni per appropriazione indebita o mancato rispetto del monitoraggio fiscale potrebbe essere dietro l’angolo.

Modalità di trasmissione

La commutazione può essere eseguita in un’unica soluzione o utilizzando più funzioni. Esistono tre modi diversi per trasferire denaro all’estero:

  • spese di viaggio;
  • trasferimento elettronico;
  • ricorso a società o mediatori specializzati per il trasferimento di fondi;

    Vediamo di seguito, nel dettaglio, tutti e tre questi possibili trasferimenti.

Gestione della cassa

I trasferimenti vengono effettuati tramite transazioni in contanti transfrontaliere. Questo è il cd”attraversamento della frontieraNota: se intendi trasferire denaro all’estero, tieni presente le regole contenute in D.Lgs. n. 195/2008 (GU n. 191/2008), approvato in attuazione del codice civile n. 1880/2005.

La prima cosa da considerare è questa: chiunque intenda trasferire denaro senza denaro è uguale o maggiore di nel limite di €. 9.999,99 è necessario per emettere a annuncio alle autorità competenti. Per autorità si intende: Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Entrate, Istituti Bancari o Guardia di Finanza.

Deve essere effettuata la comunicazione relativa al superamento del limite finanziario in 48 ore dal trasferimento di fondi. La comunicazione avviene tramite pubblicità, nella quale devono essere riportate le seguenti informazioni:

  • estremi della persona del contribuente che effettua il bonifico e del destinatario;
  • la fonte del trasferimento;
  • spesa possibile.

Oltre alla consegna in forma scritta, l’avviso può essere inviato per via telematica all’Agenzia delle Dogane al passaggio dagli uffici di frontiera. È importante sottolineare che questo tipo di comunicazione deve essere preparata e presentata alle autorità prima di attraversare il confine. Al momento dell’invio, lo studente dovrà conservare copia del numero di contatto e del numero di iscrizione assegnato al servizio telematico.

Un’altra domanda è sanzioni legati ai trasferimenti di frontiera. In caso di violazione della legge si considerano le sanzioni pecuniarie presidenziali. In particolare, in caso di violazione dell’obbligo di comunicazione di trasferire fondi ad altri paesi oltre 9.999 euroLe sanzioni sono le seguenti:

  • a partire dal 10% al 30% bonifici o tentare di trasferire più di € 10.000, se questo (excess) valore non supera € 10.000;
  • a partire dal 30% al 50% di bonifici o tentare di trasferire più di € 10.000, se questo valore (eccesso) è superiore a € 10.000.

Non sono richieste regole speciali per trasferire denaro all’estero per un importo inferiore al limite di 10.000 euro. Inoltre, nessuna comunicazione deve essere effettuata con l’Agenzia delle Entrate.

Tuttavia, in questo caso, si consiglia di rivolgersi all’Agenzia delle Entrate del cedente, gestione del denaro. Come accennato in precedenza, la base è che il lavoro va sempre svolto fin dall’inizio, con il giusto risparmio.

Ovviamente non si tratta di denaro di provenienza illecita o criminale, che viola le norme contro il riciclaggio di denaro, che non ha adempiuto ad obblighi fiscali, come il monitoraggio monetario.

In caso di superamento di un limite di legge, le esportazioni (soprattutto verso paesi extra UE) devono avvenire tramite procedura bancaria, per essere inviate all’Ufficio di competenza.

Gestione del denaro tramite canale elettronico

Il modo più sicuro e meno efficace per risolvere il problema trasferire denaro all’estero è certamente l’uso di un canale elettrico.

Questo è il metodo di trasmissione solitamente fornito da istituti bancari mettendoli a disposizione dei propri clienti per fattibilità trasferimento telefonico e trasferire da un conto bancario all’altro. In questo modo, oltre ad evitare potenziali problemi legati al trasferimento fisico, non è necessario prendere alcun contatto con le autorità competenti. In effetti, il trasferimento di denaro per via telematica ripaga il trasferimento viene tracciato immediatamente.

La facilità d’uso del sistema bancario rende popolare questo metodo di cambio. Fai finta di averne fatto uno normale funzione di bonifico bancario. L’unica differenza è che il conto corrente della destinazione è un conto esterno.

Una cosa a cui devi stare attento: la maggior parte delle banche sono ordinarie non addebita una commissione trasferimenti di denaro online all’estero, quindi dovresti essere particolarmente sicuro di voler trasferire denaro in paesi non europei. Infatti, se il trasferimento viene effettuato dall’Italia verso un altro Paese UE, la commissione non può essere utilizzata.

La questione più importante è quella relativa tracciabilità: per prevenire attività illegali e soprattutto evasione delle tasse Ogni istituto bancario fa qualcosa chiamato monitoraggio. Tale approccio sarà poi segnalato all’Agenzia delle Entrate nell’ambito del trasferimento dei dati richiesto annualmente dagli istituti bancari.

Gestione finanziaria e rappresentanti speciali

Con il trasferimento di risorse bancarie, l’utilizzo di mediatori speciali nel trasferimento di fondi è uno dei modi più popolari per trasferire denaro da un paese all’altro. E finora, l’azienda più importante in questo settore è Western Union.

Il vantaggio offerto da questi mediatori è che puoi depositare denaro online o di persona e il destinatario può ritirarlo in qualsiasi punto vendita nel mondo. L’importo massimo trasferito è 999 euro per 7 giorni.

Per scegliere il miglior Trasferimento Finanziario bisogna considerare due variabili:

  • commissioni;
  • aumento dei tassi di cambio.

io commissioni un’intermediazione può includere una commissione fissa o una percentuale della commissione di trasferimento. La commissione non è sempre la stessa, ma differisce per l’arbitro e l’importo da trasferire. È importante verificare sempre che la quota indicata corrisponda a quella del bonifico effettivamente pagato. Queste commissioni sono valide solo per un periodo di tempo limitato, quindi è sempre consigliabile controllare la fine di un particolare regalo.

Esso propagazione sul tasso di cambio è il costo indiretto della transazione. È prezioso legato al tasso di cambio viene utilizzato per il paese di origine. Ogni giorno le monete vengono scambiate a un tasso di cambio legale, mentre ogni operatore di cambio utilizza il proprio tasso di cambio e questo include i costi che il cedente deve sostenere.

Questa categoria di costi è difficile da calcolare poiché queste informazioni non sono sempre divulgate dai mediatori. Per questi motivi, quando si decide di fare soldi, soprattutto in paesi con valute diverse, è consigliabile consultare diverse piattaforme di trasferimento per selezionare quella che attualmente ha le migliori condizioni per effettuare i trasferimenti.