Vai al contenuto

“Trasformazione Digitale ed Ecologica”, SIMEST (Gruppo CDP) apre aziende di medie dimensioni

SIMEST, compagnia di Gruppo CDP la vendita di aziende italiane a livello internazionale, annuncia che a breve entreranno in vigore significative modifiche al dispositivo PNRR “Trasformazione digitale ed ecologica”.

Dal 27 aprile, infatti, il numero dei beneficiari del prestito è in crescita ed è stato aumentato l’importo massimo che può essere richiesto da un prestito agevolato. SIMEST distribuisce tramite Fondo 394/PNRR disciplinato d’intesa con il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e delle risorse europee. Cambiamenti volti a promuovere i sistemi tecnologici delle medie imprese, che potranno poi fungere da volano per le filiere costruite dalle piccole e medie imprese.

Dalla stessa data, il dispositivo “Trasformazione Digitale ed Ecologica”, inizialmente finalizzato a sostenere gli investimenti in tecnologia e sostenibilità solo per le PMI, sarà esteso anche alle società a media capitalizzazione (ovvero non PMI e numero di dipendenti fino a 1.500 unità). Restano invece in esclusiva per le piccole e medie imprese altri due finanziamenti PNRR: “Fiere e Mostre” e “E-Commerce”.

In linea con l’aumento del numero dei beneficiari del prestito “Trasformazione Digitale ed Ecologica”, Il plafond è l’importo complessivo che si può chiedere di alzare, che va da 300 miliardi di euro a 1 miliardo di euro: così, chi ha recentemente chiesto cambiali più basse avrà la possibilità di abbinare nuovi prestiti a nuovi. frontiera.

Facilita il processo di caricamento applicazioni Il pre-lancio del Portale Operativo SIMEST, testato lo scorso ottobre, riprende a funzionare. PNR: a partire dal 27 aprile e fino al 2 maggio sarà possibile precaricare domande di finanziamento. Le domande possono essere presentate dal 3 maggio e scadranno il 10 maggio, scadenza – e altre forme di finanziamento PNRR – per le operazioni della Piattaforma, quindi si chiude entro il 31 maggio previsto.

L’anno scorso, PNRR ha assegnato il Fondo 394 di SIMEST 1,2 miliardi di euro Prestiti distribuiti erogati a condizioni molto favorevoli: tasso di prestito (attualmente 0,051%), nessuna garanzia richiesta e quota a fondo perduto fino ai prestiti. 25%. Particolare attenzione è stata riservata al Sud (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), dove PMI mantenuto del 40%. concedere fondi – 480 milioni di euro – con una quota di raccolta non corrisposta fino al 40%.

Considerando le domande pervenute da fine ottobre 2021 ad oggi, il fondo ha ricevuto richieste complessive per circa un miliardo di euro. Pertanto, il saldo minimo residuo a disposizione delle imprese fino al 10 maggio è ancora ampio: circa 200 milioni di euro, per i quali occorre un finanziamento aggiuntivo per le domande già pervenute, che però non soddisfano i requisiti richiesti.

Sono tre le linee di finanziamento, dal 28 ottobre 2021 al 10 maggio 2022, che saranno a disposizione delle imprese italiane: Transizione Digitale ed Ecologica per piccole, medie e medie imprese con vocazione internazionale; Partecipazione delle PMI a fiere ed esposizioni internazionali, oltre che in Italia, e attività in programma; Sviluppo del marketing elettronico per le PMI all’estero (E-commerce).