Vai al contenuto

Twitter, perché Elon Musk è entrato a far parte del consiglio di amministrazione?

Il portavoce di Twitter Adrian Zamora afferma che la piattaforma si impegna a essere neutralità nello sviluppo e nell’attuazione delle sue politiche e legislazioni. “Le nostre decisioni non sono determinate dal consiglio o dai suoi azionisti e non abbiamo intenzione di ribaltare alcuna decisione – spiega Zamora -. Come sempre, il nostro consiglio svolge un ruolo importante nel consigliare e rispondere al nostro servizio“Zamora ha aggiunto che le operazioni e le decisioni quotidiane dell’azienda sono responsabilità del management e dei dipendenti.

Battaglia e Sez

Un altro indizio sarebbe una percentuale delle azioni acquistate da Musk, poco meno del dieci per cento. Per il Commissione titoli e cambi (Sec)un’agenzia di borsa statunitense indipendente, chiunque detenga più del 10 percento in qualsiasi tipo di titolo azionario è considerato un “insider” e dipendente controllo più rigoroso. La SEC ha già chiuso un occhio su Musk in passato, accusandolo di ingannare gli investitori twittando di essersi assicurato i finanziamenti necessari per ritirare Tesla dal mercato azionario nel 2018, raggiungendo finalmente un accordo dopo la causa. L’accordo prevedeva inoltre che Musk dovesse ottenere l’approvazione di alcuni tweet relativi alla sua attività finanziaria prima della pubblicazione.

Alcune delle cose previste dai nuovi accordi di Musk con Twitter, incluso il suo ingresso nel consiglio di amministrazione, sono esposte in altre regole della SEC. politica di profitto a breve termine obbligherebbe Musk a rinunciare ai potenziali profitti se abbandonasse l’investimento entro sei mesi. Tuttavia, i documenti depositati da Twitter e dalla SEC, oltre a confermare il suo ingresso nel consiglio di amministrazione della società, mostrano che Musk governa come amministratore per due anni, il che gli impedirà di aumentare il prezzo delle azioni di Twitter. vendere se stessi e realizzare un profitto, una pratica nota come pompa e scarico.

Tuttavia, i documenti depositati dalla SEC mostrano dettagli interessanti: Musk non può detenere più del 14,9% delle azioni di Twitter durante il periodo in cui siederà nel consiglio di amministrazione della società e novanta giorni dopo. Secondo Pritchard l’accordo si applicherà a per proteggere Twitter da possibili scoperte: “I manager pensano di fare un ottimo lavoro e vorrebbero essere licenziati. Hanno ricevuto una certa protezione, al prezzo del consenso [a Musk, ndr] consiglio di amministrazione“, Spiega Pritchard.

In cerca di attenzione

C’è un’altra teoria da considerare: quella Musk ha fatto tutto questo per divertimento. “Penso che le persone abbiano piani chiari per lui”.spiega Dash, che crede che la decisione di Musk potrebbe avere conseguenze a lungo termine. “Ai livelli più alti, essere membro di un consiglio di amministrazione è un lavoro che implica la supervisione del governo societario. E Musk non è in grado di farlo, come dimostrano i consigli di amministrazione delle sue società, che sono meno efficienti e meno responsabili.. Dash continua: i problemi del consiglio di amministrazione di Tesla sono stati ampiamente pubblicizzati dal 2018 e Musk è stato recentemente citato in giudizio da un azionista di Tesla per aver presumibilmente trattenuto da lui una quota eccessiva dei profitti dell’azienda.