Vai al contenuto

Ucraina, articolo 19 – Mariupol picchiato in attesa di scappare – Mondiale

C’è preoccupazione per l’esito di un nuovo tentativo di salvare la popolazione di Mariupol, utilizzando una delle sette misure umanitarie descritte oggi in Ucraina. La prima prova è stata emessa dal sindaco della città dei martiri nel sud del Paese, Vadym Boychenko: “Sono già arrivate circa 40mila persone a Donestk o in Russia. Sappiamo che i loro genitori sono separati dai bambini. Secondo quanto riportato dall’agenzia Anadolu, la Turchia è pronta a fornire migranti e navi ferite a Mariupol. Le gravi guerre stanno arrivando nelle regioni orientali e meridionali dell’Ucraina, ha detto in TV il consigliere del presidente ucraino Oleksiy Arestovych, citato dal Guardian. Almeno 20 corpi di uomini con abiti insoliti sono stati trovati in Bucha Street, una città nel nord-ovest di Kiev che era stata recentemente liberata dal dominio russo.

Le truppe russe hanno aperto il fuoco su una protesta pacifica a Enerhodar, provincia di Zaporizhzhia nell’Ucraina meridionale, dove si sono sentite delle bombe. Lo ha riferito la compagnia nucleare ucraina Energoatom, citata dal Kyiv Independent, dicendo che i russi avevano sequestrato un numero imprecisato di manifestanti. In un video diffuso sui social media, le persone sono state viste fuggire dall’assemblea mentre scoppiavano spari e si alzavano nuvole di fumo. “Quando gli europei torneranno alla sbornia del bourbon americano e finalmente si renderanno conto che dovranno prendersi cura del futuro del nostro continente, dell’Europa o dell’Eurasia, allora sarà il momento di rivedere le nostre relazioni e raggiungere un dialogo, ma ha funzionato. ” “. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto in un’intervista a Interfax, sottolineando che il dialogo tra Russia ed Europa potrebbe essere ripristinato, ma richiederebbe tempo.
L’ex Tribunale penale internazionale jugoslavo per l’ex Jugoslavia Carla Del Ponte ha chiesto alla Corte penale internazionale (CPI) di emettere immediatamente un mandato di cattura per il presidente russo Vladimir Putin per le sue attività in Ucraina. “Putin è un criminale di guerra”, ha detto Del Ponte, sottolineando che l’emissione del mandato era necessaria per accusare Putin e altri leader russi di crimini commessi in Ucraina.

Nelle regioni di Brovar, Vyshgorod e Bucha della regione di Kiev, che sono state liberate dai russi, verrà lanciato un coprifuoco rafforzato di due giorni. Lo ha annunciato – riporta l’Ucraina Pravda – Oleksandr Pavliuk, capo del comandante militare regionale di Kiev al Telegram. Sono state poste restrizioni per rimuovere gli effetti delle violenze russe: pulizia e demolizione dei territori, è stato spiegato. In tutta Kiev, il coprifuoco durerà tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.

Sono in corso pesanti combattimenti nell’Ucraina orientale e meridionale, in particolare nella città assediata di Mariupol. Lo ha detto in TV il consigliere presidenziale ucraino Oleksiy Arestovych, citato dal Guardian. Arestovych ha affermato che le forze ucraine intorno a Kiev hanno anche catturato più di 30 città o villaggi nella regione e hanno tenuto la prima linea contro le forze russe a est. Secondo il consigliere del ministero dell’Interno ucraino Vadym Denisenko, l’UNIAN riferisce che i russi stanno cercando di accedere al Donbass e che le tensioni aumenteranno tra l’Izyum a Kharkiv. Truppe russe in Transnistria. “Le agenzie governative responsabili della Moldova monitorano da vicino la situazione della sicurezza nella regione. Al momento, non ci sono informazioni per confermare il dispiegamento di truppe in Transnistria”, si legge in un articolo della Moldova straniera. Il gasdotto di Severodonetsk, Lugansk, era inutilizzabile dai russi, lasciando migliaia di utenti di gas nell’area. Lo ha annunciato il capo dell’amministrazione locale Serhiy Haidai su Telegram. I centri Studenko e Sviatohirsk nella regione di Kharkiv hanno accesso alle acque del fiume Seversky Donets, straripato dopo l’eruzione della diga di Oskol colpita dall’attacco.