Vai al contenuto

Ucraina, Letta: ‘Vogliamo embargo su petrolio e gas russi’ – Politica

L’embargo della “Russia” sull’approvvigionamento energetico della Russia ha un costo molto alto da sostenere a livello europeo e


La guerra in Ucraina “sta diventando ogni giorno sempre più difficile. Queste sono immagini scioccanti. Questa guerra e le atrocità e l’orribile numero di vittime civili, bambini e donne uccise sono stati un vero incubo indipendentemente da come ci sentiamo mentre europei e italiani guardano queste immagini e rimangono a bocca aperta”. Sito web ospitato da Piero Fassino su “L ‘anno che verra’. L’Europa affronta la sfida 3C: conflitto, clima, Covid”.

«Il tema di fondo – sottolinea Letta – è il modo per fermare ciò che sta accadendo.

Finora, un mese e una settimana dopo l’inizio della guerra, la Russia non ha reso l’Ucraina una nuova Cecenia, ma l’opposizione del popolo ucraino ha ostacolato il progresso degli invasori russi e ha creato una situazione in cui tutte le conquiste russe hanno preso luogo. e lo scioglimento dell’Ucraina come Stato indipendente supera la risoluzione precedentemente dichiarata, ciò è dovuto alla straordinaria conseguenza dell’opposizione del popolo ucraino e all’efficacia delle sanzioni. Perché, opportunamente, quello che vediamo è che la guerra russa è più bassa di quanto pensassimo e allo stesso tempo la forza per combattere l’Ucraina è maggiore di quanto pensassimo”.

Continua il segretario generale del Pd: “Siamo fuori dai due anni dell’epidemia, e ora il rischio della guerra di Putin sta mettendo a repentaglio la nostra economia. Sottolineo la responsabilità: è Putin che mette a rischio la nostra economia, è la guerra di Putin, non l’opposizione del popolo ucraino. La guerra di Putin è la causa delle difficoltà che l’Italia sta affrontando per rilanciare l’economia. La guerra di Putin sta causando enormi danni alla nostra economia, alle nostre famiglie e alle nostre imprese. Quindi dobbiamo mettere in campo una risposta che tuteli la nostra economia”.

Letta spiega: “Deve essere una risposta multilivello, prima di tutto una risposta europea. C’è stato un risultato molto significativo che Draghi ha registrato la scorsa settimana con l’acquisto congiunto di apparecchiature per gas ed energia. È un primo passo. Poi l’UE deve far creare un’Unione dell’energia: è necessario limitare i prezzi del gas, dovrà avere uno stato di controllo dello stato di emergenza e soprattutto che, come spero, ci sarà l’embargo russo sul petrolio e sul gas, almeno in questo momento fase o in un momento in cui la guerra continuerà, l’embargo sull’approvvigionamento di risorse energetiche della Russia ha i costi più difficili da coprire a tutti i livelli europei”.

“Vedo una questione importante come questa – aggiunge il leader dem -, abbiamo vissuto per decenni sotto la rivelazione della sicurezza americana, pagata dal contribuente americano. Era una fondazione che proteggeva l’Italia e gran parte dell’Europa. Abbiamo un grande obiettivo perseguire, che ad oggi è definito dalle parole ma non dai fatti: la costruzione di una sicurezza europea, la sicurezza dell’Europa”.
Per Letta si tratta di un obiettivo irreversibile: “Credo che i tempi siano maturi per creare una Security and Security Europe, non per mancanza di fiducia nel popolo americano, ma perché la gamba europea della NATO deve essere indipendente, forte ed efficace. Loro succede anche vicino a casa nostra, non alla porta degli Stati Uniti.


Da anni Lapressa.it fornisce informazioni gratuite e indipendenti ai propri lettori senza alcuna forma di donazione pubblica. Il marketing privato copre parte del costo, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi ci legge ogni giorno, e ci segue, di darci, se crede, un contributo basato sulle proprie opportunità. Anche il minimo supporto, moltiplicato per le decine di migliaia di Modenesi ed Emilia-Romagna che leggiamo quotidianamente, è significativo.

Redazione La Pressa

Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano online indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Fornisce informazioni, domande e commenti sulla situazione politica, s .. Altro >>