Vai al contenuto

Ucraina, l’Europa chiama Cina-ItaliaOggi.it

Due elicotteri MI 24 ucraini hanno colpito e distrutto un deposito petrolifero a Belgorod, in territorio russo, il giorno del fallimento (“impossibile”, fonte della Croce Rossa, oggi nuovo tentativo) di evacuare 2000 civili Mariupol e il 12° round. per la comunicazione on line. Il contrattacco, lanciato da Kiev, che ha provocato l’immediata risposta di Mosca, è pronto ad avvertire: l’invasione ucraina non crea le condizioni giuste per continuare i colloqui di pace, ha riferito Reuters. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che il presidente russo Vladimir Putin è stato informato dell’attacco. Mentre il ministro degli Esteri di Kiev Dmitro Kuleba ha dichiarato di non poter confermare o smentire la notizia, “secondo come l’Ucraina è stata coinvolta nell’attacco perché non ho tutte le conoscenze militari”. Successivamente, sono stati sollevati dubbi sulla stesura dell’attacco, cosa che avrebbe potuto essere fatta dagli stessi russi per migliorare la loro immagine internazionale. In serata Kiev ha negato di aver attaccato il deposito di Belgorod.

Il sindaco di Kiev Vitaliy Klitschko ha affermato che “enormi” battaglie sono state combattute a nord e ad est della capitale ucraina. Klitschko ha lanciato un avvertimento ai residenti in fuga dalla città. Il governatore regionale di Kiev ha dichiarato ieri mattina che le truppe russe si sono ritirate da alcune aree intorno alla capitale, ma hanno rafforzato le loro posizioni in altre.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato l’allarme sulla marcia militare russa, in preparazione al lancio di un “attacco massiccio al Donbass”, in cui è morto anche il signore della guerra straniero italiano Edy Ongaro, filorusso e da 10 anni in Ucraina. . Nel video, il presidente dell’Ucraina ha affermato tra l’altro di aver licenziato due alti funzionari della sicurezza. “Oggi (ieri) è stata presa una nuova decisione per quanto riguarda gli eroi contro gli eroi. Non ho tempo per occuparmi di tutti i traditori, ma a poco a poco saranno tutti puniti. Coloro che violano il giuramento di fedeltà al popolo ucraino saranno sicuramente esclusi dal servizio militare”.

La presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, è in visita a Kiev e ieri ha incontrato il primo ministro Denys Smihal per un discorso al parlamento. «Sono a Kiev per darvi un messaggio di speranza. L’opposizione e il coraggio del popolo ucraino ispirano il mondo. Io non sono. Grazie a Ruslan Stefanchuk (presidente del parlamento ucraino, ndr) per l’invito».

La testa del Cremlino, secondo il quotidiano russo Proekt, avrebbe un cancro alla tiroide. Ma Perskov ha detto alla Pravda che la notizia non era vera.

Ieri Gazprom ha informato i suoi clienti del cambio, delle spese del gas, da dollari ed euro a rubli, come si vede nel pre-accordo firmato da Putin ed in vigore dal 1 aprile. La decisione del presidente, affermano fonti del Cremlino, è considerata l’opzione più sicura in Russia, ma potrebbe essere temporanea.

Sul fronte diplomatico c’è anche l’intervento della Cina, con il premier Li Keqiang: «La Cina si oppone sia alla guerra calda che a quella fredda; si oppone alla divisione in blocchi e in qualsiasi forma”, ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri di Pechino Wang Lutong.

Pechino, invece, ieri è stata criticata dalla presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen per essersi opposta alle sanzioni imposte in questi giorni da Unione Europea, Stati Uniti, G7 e molti altri Paesi. “Il conflitto tra Russia e Ucraina non è un conflitto, è una guerra. Non è una questione europea, ma globale, come dimostra la crisi alimentare mondiale”, hanno affermato alcuni leader europei al termine del vertice Ue-Cina. “L’UE si aspetta che la Cina si assuma la responsabilità come membro del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e che eserciti la sua influenza in Russia. Abbiamo chiesto che, se la Cina non vuole sostenere le sanzioni a Mosca, almeno non interferisca. Per Pechino, questo offuscherà la sua immagine, che a sua volta inciderà sulla sua reputazione e credibilità. Le imprese stanno seguendo con attenzione questo tema”. Von der Leyen ha invitato Pechino a impegnarsi per la pace: “L’uguaglianza non basta, serve un impegno attivo. Ci deve essere il rispetto del diritto internazionale e della sovranità e integrità del territorio ucraino. La Cina, in quanto membro permanente del Consiglio di sicurezza dell’Onu, ha una responsabilità speciale”.

Il presidente cinese Xi Jinping, da parte sua, dopo aver esortato Pechino e Bruxelles a “svolgere un ruolo positivo e fornire informazioni sulla preoccupante situazione mondiale”, ha sottolineato la necessità di “concentrarsi sulla promozione dei colloqui di pace, sulla prevenzione delle crisi umanitarie., Costruire una pace duratura in Europa ed Eurasia. , e prevenire il diffondersi dei conflitti regionali”.

Il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, in un’intervista a Putin, ha aumentato le pressioni sul leader russo per incontrare Zelensky.

Erdogan ha ribadito di essere pronto ad affrontare due capi di stato a Istanbul nel tentativo di trovare una chiave per una soluzione che consenta loro di raggiungere un accordo su un cessate il fuoco e la pace. Erdogan aveva già parlato con Zelensky giovedì e ieri si è detto “contento di poter ospitare l’incontro”.

Secondo il sindaco di Chernihiv, una città nel nord dell’Ucraina, le bombe russe hanno distrutto un reparto di oncologia ospedaliera. “Tre persone sono rimaste gravemente ferite”, ha detto alla Galileus Web il sindaco Vladyslav Atroshenko.

Un totale di “circa 400 bambini” sono stati feriti e uccisi in Ucraina dall’inizio del conflitto armato della Federazione Russa. Lo ha riferito l’ufficio del pubblico ministero ucraino su Telegram. Di questi, 153 furono uccisi e più di 245 feriti.

Sono 74.350 i nuovi casi di Covid 19 denunciati ieri dal ministro della Salute, in aumento di 1.150 rispetto ai precedenti 73.200, mentre il confronto con il 25 marzo mostra un calo di 2.421. Il bilancio delle vittime, 154, è leggermente diminuito dai 159 di giovedì.

La terapia intensiva è aumentata di 8 a 476. I ricoveri ospedalieri generali sono invece 83, 9.981 in totale. I tamponi antigenici e molecolari, 514.823 contro 486.813, hanno mostrato un tasso ragionevole del 14,4%, in aumento rispetto ai 15 precedenti.

I dati secondo il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro hanno mostrato, insieme a quelli dell’indice di trasmissibilità Rt, salito a 1,24 tra il 9 e il 22 marzo (non il massimo dallo scorso dicembre), che l’epidemia è aumentata, lo conferma un incidente nel la scorsa settimana su 836 casi su 100mila abitanti, ma trasmissione e indice Rt restano oltre la barriera epidemica in tutte le regioni”.

Il sottosegretario all’Assessorato alla Salute Andrea Costa, invece, ha confermato che dal 1 maggio la mascherina non potrà essere forzata internamente.

«L’intenzione del governo è di arrivare il 1 maggio e di non fornire più la mascherina all’interno. Ci sono le condizioni per raggiungerlo, al di là di certe condizioni che ci metteremo alla prova», ha spiegato.

Indagine federale La Procura delle plusvalenze ha portato al rinvio sotto la diretta responsabilità di 11 società calcistiche: Juventus, Sampdoria, Napoli, Genoa, Empoli, Parma, Pisa, Pescara, Novara, Chievo Verona e Pro Vercelli avrebbero “calcolato il massimo vantaggi e privilegi dei servizi per i giocatori a prezzi superiori a quelli consentiti”.

Betty Reid Soskin si ritirò all’età di 100 anni, prestando servizio al Rosie Riveter / WWII Home Front Front National Historical Park a Richmond, California.