Vai al contenuto

Ucraina-Russia, le notizie di oggi dalla guerra

Lo stesso presidente Zelensky a Bucha ha sollevato accuse contro Mosca per gli omicidi, mentre il suo esercito trova una camera di tortura dove soldati russi o soldati ordinari sono accusati di aver attaccato civili disarmati. La comunità internazionale è in subbuglio, l’UE e gli Stati Uniti hanno dichiarato indagini sui crimini di guerra e stanno ascoltando gli appelli del governo ucraino, in un caso in cui la situazione a Mariupol sarà ancora peggiore. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, vuole che il caso Putin, Usa e Gran Bretagna chieda all’Onu di sospendere la Russia dal Consiglio per i diritti umani, ma Mosca continua a negare il suo coinvolgimento nella corruzione. Senza timore, Zelensky ha affermato che i negoziati per raggiungere un accordo sarebbero proseguiti. Nel frattempo, le bombe continuano a imperversare.

Iscriviti a newsletter Quotidiano Conflitto | lui podcast Giorno

DOSI: PROBLEMA | METODI DI MORTE | Cronologia: eventi

01.56 Zelensky parlerà al Consiglio di Sicurezza alle 16.00 ora italiana

Un portavoce del Consiglio di sicurezza dell’Onu ha confermato che il presidente dell’Ucraina Zelensky si rivolgerà al Consiglio che si riunirà alle 10, ora di New York (16 in Italia).

00.52 Zelensky: 300 morti trovati finora a Bucha, da qualche parte in più

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha affermato che il bilancio delle vittime nelle città e nei villaggi di Kiev, Sumy e Chernihiv potrebbe essere superiore a quello di Bucha. “Abbiamo appena avviato un’indagine sulle azioni di questi coloni, ora si sa che circa 300 persone sono state uccise e torturate nella sola Bucha. ha detto stasera in un videomessaggio: “Ci sono già informazioni che a Borodyanka e in altre città libere il numero delle vittime potrebbe essere molto alto”.

00.40 Kiev: i russi vogliono rastrellarsi e conquistare Kharkiv

In Ucraina, le forze russe sono concentrate sull’offensiva “per radunare le forze ucraine e conquistare Kharkiv”, secondo Oleksandr Motuzyannyk, portavoce del ministro della Difesa ucraino.

00.30 Zelensky: “Ora i russi cercheranno di nascondere le tracce dei loro crimini”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha inviato un nuovo videomessaggio al Paese affermando che, ora che il mondo sta venendo a conoscenza dei crimini commessi nella regione di Kiev, le truppe russe cercheranno di nascondere l’eredità delle loro azioni. “Dovremmo anche notare che dopo l’annuncio del massacro di Kiev, i residenti potrebbero avere una visione diversa dei loro crimini in un’altra parte del nostro paese. Stanno già cercando di nascondersi. I loro peccati contro l’agente del nostro paese. uccidono deliberatamente persone per fare sembra che siano stati uccisi da qualcun altro. Forse ora i residenti cercheranno di nascondere la loro fedina penale. È stato fatto a Bucha quando sono andati in pensione, ma in un’altra zona probabilmente è possibile”.

00.04 Zelensky: “Parlerò al Consiglio di sicurezza dell’Onu”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha annunciato che parlerà oggi al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato il posto. Nel frattempo, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha parlato al telefono con il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba della situazione della sicurezza e dei diritti umani in Ucraina. Guterres ha informato Kuleba sugli obiettivi del capo delle missioni umanitarie delle Nazioni Unite, Martin Griffiths, a Mosca e Kiev e ha ribadito l’impegno delle Nazioni Unite per l’eradicazione dei diritti umani in Ucraina e un maggiore sostegno pubblico al popolo ucraino.