Vai al contenuto

Ucraina-Russia, le notizie di oggi dalla guerra

Putin, i suoi ministri e generali dell’esercito russo devono cercare di uccidere il popolo e i crimini di guerra, come è avvenuto con i superiori di Hitler nel processo di Norimberga. E’ la richiesta avanzata da Volodymyr Zelensky, il presidente dell’Ucraina ieri al Consiglio di sicurezza dell’Onu nel suo discorso. In notte, sui social, Zelensky ha chiesto ancora una volta la sospensione della Russia da tutte le organizzazioni internazionali: “Finché Mosca usa i suoi veti, l’Onu non può fare il suo lavoro”. Intanto l’Ue è pronta a varare nuove sanzioni, mentre il conflitto si allarga a livello diplomatico: l’Italia ha espulso 40 membri dell’ambasciata russa nel nostro Paese. A livello militare, la guerra non cessa e dalle città che sono state bombardate emergono le prove di nuovi orrori.

Dossier: conseguenze della guerra italiana

Iscriviti a opuscolo Quotidiano Conflitto | lui podcast Giorno

DOSI: PROBLEMA | METODI DI MORTE | Tempo: eventi

02.14 L’OMS fornirà farmaci antiretrovirali ai pazienti ucraini con HIV

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che fornirà migliaia di dosi di farmaci antiretrovirali in Ucraina per soddisfare le esigenze dei pazienti affetti da HIV nel paese nei prossimi 12 mesi. In Ucraina, circa 260.000 persone sono contagiate dall’HIV, il secondo paese più colpito in Europa dopo la Russia, e prima dell’attacco di Mosca circa la metà di queste era in trattamento antiretrovirale.

01.57 Zelensky: “Sanzioni legate alla criminalità russa”

“Ora è un momento importante, soprattutto per i leader occidentali”, ha detto il presidente ucraino Zelebsky in un discorso sulle questioni sociali, chiedendo che il prossimo round di sanzioni contro la Russia “sia coerente con i mali della guerra civile”. “Kiev è ora la capitale di un mondo democratico, la capitale della lotta di liberazione per tutti nel continente europeo”, ha detto Zelensky.

01.55 Zelensky: “Finché c’è la Russia dentro, l’Onu non funziona”

“Il Consiglio di sicurezza dell’Onu c’è, non c’è sicurezza nel mondo” e la Russia “critica l’Onu e tutte le altre istituzioni internazionali per le quali sta ancora partecipando”. Lo ha affermato il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, in una dichiarazione pubblicata su Facebook. L’Onu, afferma il presidente ucraino, “non è attualmente in grado di svolgere le funzioni previste”. Zelensky ha chiamato la rimozione della Russia dal corpo, in cui ha esercitato il suo potere di veto, dicendo che il ruolo di Mosca nelle Nazioni Unite era “impedire tutto ciò che è costruttivo e utilizzare l’architettura mondiale per diffondere bugie e giustificare il male”.

01.07 Cipro non spedirà armi in Ucraina, ma rappresenta l’unità

Cipro non invierà armi in Ucraina su richiesta degli Stati Uniti, per non ridurre le sue capacità di difesa, ha affermato il capo del servizio di difesa cipriota, Charalambos Petridis. Lo scrive Ria Novosti, citando i media. Parlando a una commissione parlamentare, Petridis ha detto che non esisteva una cosa del genere, perché il Paese era sotto controllo. Tuttavia, Cipro collabora con l’Ucraina e fornisce assistenza sociale.

01.05 Leopoli, gli allarmi via etere continuano a suonare

A Leopoli e Dinpropetrovshchyna testimoni oculari hanno riferito di un’esplosione ed è scattato un allarme aereo. L’Ukrainska Pravda ha riferito, citando il comandante militare regionale di Leopoli Maxim Kozitsky che ha affermato: “Le forze di difesa aerea sono al lavoro per proteggere la nostra atmosfera pacifica. L’allerta vento continua. Resta nascosto”.

00.55 Procura: numerose denunce di violenze sessuali

Il procuratore generale dell’Ucraina, Iryna Venediktova, ha affermato che le forze dell’ordine del paese stanno registrando un numero crescente di denunce di aggressioni sessuali su donne, uomini, bambini e anziani. Il governo ucraino sta lavorando per aiutare le vittime, ha aggiunto, secondo il quotidiano Kyiv Independent.