Vai al contenuto

Ucraina-Russia, oggi notizie in tempo reale: le ultime notizie del 17 aprile | Pagina 2 di 5

ORE 19.45 – “Il default della Russia potrebbe trasformarsi in un default europeo. Sia la morale che, forse, le cose”. Così l’ex presidente russo Dmitry Medvedev, ora vice capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, risponde a un telegramma a Ursula von der Leyen, che ha espresso il parere che il fallimento della Russia sia solo una questione di tempo.

Leggi ancora

ORE 19.33 – Nuove bombe questo pomeriggio a Kharkiv. Nell’attacco, che ha colpito due quartieri del centro della città, cinque persone sono rimaste uccise e 13 sono rimaste ferite. Lo ha annunciato l’ufficio del procuratore dell’Ucraina, annunciando che era stata avviata un’indagine preliminare sulla violazione della legge sulla guerra e sulle uccisioni pianificate. Secondo un’indagine, guidata dall’ufficio del procuratore regionale di Kharkiv, l’attacco russo è avvenuto intorno alle 13:25 di oggi, provocando morti e feriti e danni a molti edifici residenziali, strutture e infrastrutture della città.

ORE 19.14 – “Il fallimento della Russia è una questione di tempiLo afferma la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in un’intervista al quotidiano tedesco ‘Bild’. Settecento compagnie aeree russe hanno perso le licenze a causa della mancanza di funzionalità e aggiornamenti software. Centinaia di grandi aziende e migliaia di esperti hanno vagato per il Paese”, ha affermato von der Leyen, riferendo che” secondo le stime attuali, la produzione interna russa diminuirà dell’11%. “

ORE 19.07 – “Stanotte le nostre città e i nostri villaggi sono stati di nuovo in fiamme. La nostra Kharkiv si è mossa. Il Donbass e l’Ucraina meridionale sono fortemente difensivi. Le nostre preghiere speciali vanno alla potente città di Mariupol che è attaccata da mare, terra e cielo”, sottolinea l’arcivescovo di Kiev, Sviatoslav Shevchuk, nel 53° giorno di guerra in Ucraina.

ORE 19 – “I russi hanno bombardato la chiesa di Severodonetsk Domenica delle Palme. Ecco perché Serhii Haidai, capo del comandante militare regionale di Luhansk, fa riferimento al calendario della Chiesa ortodossa che sarà Pasqua la prossima domenica.

ORE 18.52 – “Non distinguo tra armi pesanti e leggere. L’Ucraina ha bisogno di ottenere ciò che vuole per proteggersi“Lo ha affermato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in un’intervista al quotidiano tedesco ‘Bild’, affermando che è stata la visita della scorsa settimana a Kiev e Bucha che” sono stato ancora una volta incoraggiato a sostenere l’Ucraina e a fare del mio meglio. per fermare questo attacco feroce e infondato alla Russia”.

18.45 – Nell’area del Donbass occupata dai russi, aumentano le tensioni tra i rami inviati da Mosca e le forze locali: si registrano scontri a fuoco tra due forze combinate. Lo ha riferito il governatore regionale di Mykolaiv Vitaliy Kim, che parla della sparatoria a Nova Kakhovka. La fonte ucraina non è certamente verificata e scrupolosamente testata, ma non c’è dubbio che lo “speciale atto di liberazione” nelle regioni orientali dell’Ucraina è meno popolare nella stessa comunità di lingua russa.

ORE 18.39 – Vladimir Putin ha detto a Karl Nehammeril primo leader dell’UE a incontrare di persona il presidente russo dall’inizio dell’invasione ucraina, con l’intenzione di collaborare alle indagini sui presunti crimini di guerra contro la Russia. Lo ha affermato il Cancelliere d’Austria in un’intervista a Mbcnews. “Mi ha detto da un lato che lavorerà con la ricerca internazionale, ma dall’altro non si fida dell’Occidente”, ha detto Nehammer, spiegando, come ha fatto al termine di un’intervista la scorsa settimana. se fosse “non una conversazione amichevole”.

ORE 18.20 – L’esercito russo ha arrestato Vladislav, il figlio sedicenne del governatore di Zaporizhzhya.. Lo ha annunciato il capo dell’amministrazione locale, Oleg Buryak. La notizia del rapimento è stata successivamente confermata dall’ufficiale in comando dell’esercito locale, Zlata Nekrasova.

ORE 18.13 – La situazione “difficile” di Mariupol potrebbe rappresentare una “linea rossa” nei negoziati tra Russia e Ucraina.. Lo ha affermato il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba in un’intervista a Cbsnews, in cui ha annunciato “che nelle ultime settimane non abbiamo incontrato ambasciatori russi a livello di ministero degli Esteri”. “Le parti di discussione includevano membri delle varie istituzioni e membri del Parlamento – ha spiegato – hanno proseguito la loro consultazione a livello di esperti, ma non c’è stata una discussione ad alto livello”.

ORE 18 – Nel pomeriggio è stato emesso un allarme vento in molte parti dell’Ucraina, in particolare a est ea sud. Syren si sente, infatti, nelle regioni di Kharkiv, Donetsk, Mykolaiv, Kramatorsk e Velykonovosilkivska. Nell’Ucraina centrale sono stati lanciati allarmi a Cherkasy, Kirovohrad e Pervomaisky.

ORRE 17.46 – L’esercito russo ha catturato Ivan Maleev, il sindaco di Kyrylivka, un villaggio nella regione di Zaporizhzhya. Lo riporta ‘Ukrinform’, citando un quotidiano locale. Secondo i residenti, l’esercito russo è entrato nel Paese ieri con 30 veicoli armati. Il sindaco Maleev, che in precedenza era stato riluttante a collaborare con la comunità, sarebbe stato rapito e portato nell’ufficio del sindaco.

ORRE 17.35 – Cinque bambini sono stati uccisi da una mina e dalle trappole lasciate dai russi nella città di Trostianets, nella regione di Sumy. Lo ha annunciato il sindaco, Yurii Bova, secondo Ukrinform, che ha aggiunto che “ci sono vittime e molte di queste armi sono state finora recuperate”. Pozzi e insidie ​​sono stati trovati principalmente vicino alle aree in cui i russi avevano posizionato posti di blocco e i loro veicoli blindati.