Vai al contenuto

Ufficiale: Alberto Veronesi è il candidato sindaco per il terzo gol

Ora è legale. Alberto Veronesi è candidato sindaco all’azione e terzo pilastro negli uffici amministrativi di Lucca. Dopo una giornata intensa e infruttuosa nel tentativo di socializzare con l’educazione civica di March e Cecchini, i centristi hanno ufficialmente fatto un noto investimento da pilota.

La conferma è arrivata dal segretario provinciale del partito, Carlo Calenda, Giordano Ballini, che ha riconosciuto che ci sono state difficoltà nel processo di nomina di un candidato. «Dalla nostra nascita – spiega Ballini – due mesi fa, abbiamo subito cercato di fornire una cittadinanza autorevole, consapevole e stimata nell’alto ufficio di Palazzo Orsetti. Soprattutto un personaggio che somigliasse a una rappresentanza politica, che è considerata una forza di controllo, quell’atto è volto a realizzare. Pragmatico, basato sulla pratica, lontano dai populismi e dagli estremismi lontano dal modo di essere popolo lucchese».

Qualcosa non è andato come previsto, e lo stesso Segretario del Dipartimento ha riconosciuto: “A breve non ho nascosto Qualche intervento straniero ha suscitato in questi mesi una dialettica, ma con l’aiuto dei cittadini lucchesi e della loro calma che vogliono garantire la migliore soluzione per l’amministrazione comunale, abbiamo lavorato serenamente per lo stesso scopo. , ma soprattutto funziona. Lucca deve fare i conti con questioni irrisolte da anni: le stesse persone che non sono riuscite a governare negli ultimi due parlamenti non possono essere quelle oggi che hanno tutte le soluzioni”.

“Turismo e progettazione culturale, energia e sviluppo, ma anche i legami che Alberto Veronesi ha con il mondo della salute, possono far crescere molto meglio la città di Lucca. Alberto sarà supportato in questa sfida. e in altri campi di riabilitazione, nel mondo dell’umanità e di persone provenienti da diverse parti della cittàdai brand alle organizzazioni – definisce Ballini senza nominare il momento – ma soprattutto in un gruppo di lavoro che comprende anche il nostro centro nazionale di apprendimento e gruppi di movimento locale per prepararsi velocemente ad affrontare il governo cittadino”.

«Invitiamo i cittadini lucchesi che non si conoscono nel senso di partito, nelle semplici divisioni di destra e di sinistra a valutare i meriti del nostro progetto – dice – ma, soprattutto, il nostro appello al partito più grande. Facciamo tutti del nostro meglio per cercare di estromettere sponsor, posizioni organizzative e divergenze con funzionari di governo e abbiamo bisogno del tuo aiuto”.

Veronna non vuole presentazioni, vista la sua popolarità.

Laureato a pieni voti Edilizia, operazione e pianoforte, nei conservatori di Milano e Napoliinizia un’importante opera d’arte che porta alla sua apparizione al Festival di Pasqua di Salisburgo (aprile 1996) al Teatro alla Scala (1997) di Santa Cecilia a Roma (1997), Maggio Musicale Fiorentino (1998), Bam New York (1998), World Festival Two (1998), NHK Tokyo (2004), Tel Aviv Opera (2005), Monnaie Brussels (2007), Deutsche Operation Berlin (2007-2010), Maggio Musicale Fiorentino (2009), e. Teatro Comunale di Bologna (2008/2013), Carnegie Hall di New York (2010-2016), Teatro Petruzzelli di Bari (2010-2013), Mupa di Budapest (2019) l, Opera di Stato di Vienna (2019).

È direttore musicale della Fondazione Festival Puccini di Torre del Lagodove è stato direttore tecnico dal 1998 al 2019 e presidente dal 2015 al 2019. Dal 2001 al 2011 è stato direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo, e dal 2010 al 2016. direttore musicale della New York Opera Orchestra e direttore musicale del Teatro Petruzzelli di Bari e direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica del Comunale di Bologna.

Da maggio 2012 al 2014 è consulente artistico e musicale per i giovani Gran Teatro di Tientsinin Cina, lanciato il 22 marzo 2013 e Tosca di Giacomo Puccini. Alberto Veronesi è il musicista ufficiale della Deutsche Grammophon Gesellschaft di Berlino. Nel 2013 è stato nominato consigliere del Ministro Maria Chiara Carrozza nei rapporti tra Italia e Cina.

La sua Un attivista politico lo ha visto candidarsi alla carica di Beppe Sala a Milano, nel 2016, per la prima volta in un’elezione suppletiva.. A settembre 2018 ha respinto una proposta di adeguamento del Comune di Milano per motivi professionali. Entro il 2020 si candida come candidato indipendente nel Partito Democratico del Consiglio Regionale della Toscana, risultando un terzo di 3.323 candidati non eletti., dove 970 nella città di Lucca. Nel 2021 si è candidato al Partito Rivoluzionario dei Revisori a sostegno di Beppe Sala a Milano, ottenendo 403 voti ed essendo il terzo non candidato. Nell’aprile 2021 ha organizzato Bohéme a Milano davanti alla Scala e incatenato musicisti per mostrare la condizione degli operai, che in seguito hanno pubblicato un libro. E starlight: un manifesto per lo staff dello show. Nel maggio 2021 ha organizzato la strage dei funerali di Beethoven davanti a Palazzo Chigi per sottolineare la necessità di pace tra Israele e Palestina. Nel marzo 2022 ha organizzato un tour con musicisti di Odessa durante un’esplosione di bombe in città per sostenere la causa ucraina.