Vai al contenuto

“Una guerra che vincerà ad ogni costo”. Quindi in Russia hanno avuto una disputa con l’Ucraina – Time


A Mosca è coinvolto solo in un ‘sistema militare speciale’ che è davvero difficile capire, in un primo momento, che il Paese è in guerra. C’è uno spirito di compiacimento, tutti parlano della “situazione internazionale”, non apertamente di lavorare per paura dell’ebbrezza, ma dell’idea che tra pochi mesi torneremo alle normali alte cariche, spiega lo scienziato sociale russo Grigory Yudin, ex presidente. l’analista Vedomosti e Proekt, criticando la difficoltà di anticipare cosa accadrebbe se i fatti non confermassero l’ipotesi. “È probabile che una parte significativa della società deciderà che è finita e che questa guerra alla fine sarà considerata una realtà, da vincere a tutti i costi”. Al momento, il processo sembra provocare un attacco di panico: il mondo degli affari vede la situazione come reale e cerca di adattarsi rapidamente alle nuove situazioni senza troppe discussioni. “Abbiamo cambiato le nostre cose e ora riceviamo le nostre merci dalla Bielorussia. E ‘molto utile. Si può sempre tornare indietro se la situazione si risolve”, è una delle dichiarazioni citate da Judin, ricoverato in ospedale e arrestato in una delle proteste organizzate a Mosca dopo l’inizio della guerra.

Imprenditore ucraino e strategia di fuga: grossi guai per i servizi segreti pubblici

Molte famiglie sono divise per genealogia. I giovani preferiscono evitare discussioni con i genitori che cercano di imporre le loro opinioni. Nelle università, gli studenti sono tenuti a sostenere un test. “Anche se alcuni accettano di farlo, il tempo è ancora brutto, finché uno studente acconsente a farlo”, ha aggiunto un sociologo, quindi leggendo i sondaggi (Levada ha recentemente pubblicato un sondaggio che mostra che l’83 per cento dei russi sostiene la politiche, contro il 71 per cento di febbraio. ndr), dovrebbero essere presi in considerazione lo stress sociale e la valutazione continua. La paura iniziale sembra placarsi. Il rublo è risalito. È difficile comprare soldi a Mosca, ma il tasso di cambio attuale ti dà fiducia. Puoi sempre andare nei paesi vicini e acquistare dollari per lo stesso tasso di cambio anche prima di iniziare a lavorare. L’inflazione non è considerata un fattore legato alla guerra. La gente chiede che ci sarà una guerra, segno che la storia ufficiale ha messo radici, e non c’è grande interesse per l’operazione militare in corso.

Transnistria e Donbass, la nuova strategia di Putin.  Che cambiamento in Ucraina

Non molte auto a Mosca e Z ne sono state il simbolo, è facile leggere slogan contro la guerra dipinti sui muri. Il possibile uso di armi nucleari è “comune”. Le conversazioni sugli effetti della guerra parlano spesso di una minaccia nucleare. “Rimuoveranno tutte le sanzioni perché abbiamo armi nucleari”, ha detto. “Per molti russi, Putin mostra anche che si applica la legge di gravità. Hubris non ha confini: l’uomo deve essere abbastanza coraggioso da controllare la Natura. L’Occidente è considerato debole perché non vuole rischiare la guerra nucleare».

Belgorod è esploso: indignazione russa a seguito di un attacco a un deposito di petrolio.  Ma l'Ucraina lo nega