Vai al contenuto

Vice Ambasciatore di Israele a Trieste

Stretta cooperazione nel campo della ricerca sanitaria e dell’agricoltura, ma anche con una posizione forte sulla questione dell’antisemitismo e della sicurezza interna di Israele. Per non parlare dell’ipotesi, attualmente tutt’altro che conclusa ma apprezzata da entrambe le parti, dell’ufficio di rappresentanza di Gerusalemme nella Regione Friuli Venezia Giulia.

Sono alcuni dei temi emersi durante l’incontro, svoltosi nel soggiorno dell’Assemblea Legislativa di Trieste, tra il Presidente del Consiglio Regionale, Piero Mauro Zanin, e il Vice Ambasciatore di Israele, Alon Simhayoff.

“Vorrei portare l’unità del Consiglio al popolo di Israele, ancora una volta alla luce dei recenti attentati terroristici che ha subito., in particolare, a Trieste che possiede la più grande sinagoga d’Europa.

“Esiste già una cultura di forti relazioni tra Fvg e Israele, e si ritiene che sia uno scambio commerciale significativo di circa 80 milioni di euro l’anno. “Il Consiglio ha anche realizzato una serie di progetti di formazione, oltre a scambi culturali e diversificazione, finalizzata alla formazione, incontri con le autorità israeliane”.

Il vice ambasciatore Simhayoff, circondato dal consigliere per gli affari politici Daniel Arbib Tiberi, e dal presidente dell’Associazione italo-israeliana di Trieste, Renzo Sagues, hanno ricordato che “un anno e mezzo dopo il suo insediamento. È la prima città che voglio visitare perché Israele ha molti amici qui a tutti i livelli, in Italia vedo grandi potenzialità di cooperazione, soprattutto nel settore agricolo. L’invito, questo, è stato subito accolto da Zanin, che, in onore della sua competenza nella professione forense, ha confermato la sua determinazione ad amare l’iniziativa.

La riapertura del presidente del consiglio regionale su richiesta del vice ambasciatore israeliano di considerare l’opportunità di firmare una dichiarazione congiunta di antisemitismo approvata nel 2020 dall’International Holocaust Remembrance Alliance (Ihra).