Vai al contenuto

Vinitaly, Bini/Zannier “Luci su Ribolla Gialla e produttori Doc” – Padovanews

UDINE (ITALPRESS) – Da domenica 10 a mercoledì 13 la Regione sarà al Vinitaly con 77 cantine del collettivo Ersa e una promozione congiunta a marchio Io sono Friuli Venezia Giulia. Il programma delle quattro giornate della Fiera di Verona e dei Piani regionali è stato svelato questa mattina a Udine dalla Regione agroalimentare, forestale, ittico e montano, Stefano Zannier, e dalle attività produttive e turistiche, all’epoca Sergio Emidio Bini. conferenza stampa presso la sede regionale. “Siamo felicissimi di tornare al Vinitaly – all’unanimità i due rappresentanti del Consiglio Direttivo – anche se abbiamo un piccolo territorio a causa dell’epidemia, che ci ha costretto a sostituire 77 aziende con più dei 100 produttori che vedevamo. .
L’obiettivo, però, era dare priorità agli immobili produttivi, sacrificare parte dello spazio istituzionale».
In termini di programmazione, regina dello stand Fvg sarà Ribolla Gialla. Protagonista di diverse modalità di focalizzazione e degustazione, verrà mostrato a buyer internazionali provenienti da Asia (Giappone e Corea del Sud), Gran Bretagna, Centro America (Messico e Repubblica Dominicana), Africa (Camerun, Etiopia, Angola) e Stati Uniti .
“La Ribolla Gialla è un vino simbolo del Friuli Venezia Giulia in cui ritroviamo le caratteristiche della Regione: qualità, volume, unità. Mostreremo la Ribolla come solo questa regione sa fare o in mille modi diversi e tutta eccellenza. chi sei .
Ci sono misure relative alle leggi sui prodotti, ma la promozione continua senza sosta “, ha affermato Zannier. Bini è tornato sull’idea di unità, sottolineando che «quando si parla di enogastronomia e turismo, non si può giocare da squadra. Penso che in questi anni abbiamo costruito un sistema importante, tanto che anche al Vinitaly si parlerà di eccellenze enogastronomiche provenienti da consorzi come Montasio, San Daniele, olio di Tergeste”.
Per i due assessori “il territorio è la nostra realtà e il valore è solo aggiunto e va veicolato allo stesso modo”. Ecco perché la forte partnership con PromoTurismoFVG e l’annuncio, da parte del Commissario Bini, permetteranno, per volontà della Giunta regionale di istituire nel 2023 un grande evento internazionale dedicato al vino con le eccellenze gastronomiche. «Non vogliamo competere con Vinitaly, certo – è stato chiarito Bini – ma illuminare il faro internazionale nei tratti unici della nostra regione da luoghi e regioni».
Attualmente PromoTurismoFVG ha lanciato una campagna di marketing televisivo con ricavi regionali di 1,5 milioni di euro finalizzata a promuovere il Friuli Venezia Giulia sui palinsesti televisivi dei canali generalisti Mediaset e Dazn. Alla mostra ha partecipato Adriano Gigante, presidente del Consorzio delle Doc Fvg, che ha espresso fiducia nell’acquisizione dei dati del settore vitivinicolo dopo due anni di crisi sanitaria, e l’opportunità di prevedere una crescita del turismo enogastronomico regionale, trainato dalla perfezione paesaggistica e diversità regionale.-geo-politiki. Altri dettagli del programma prevedono la giornata di inaugurazione del Pinot bianco del Collio, mentre nella giornata di chiusura saranno presentate due mostre speciali a Tazzelenghe e Top Vini Friuli Venezia Giulia. Nelle giornate principali sono stati selezionati due nominati speciali: il primo in Italo Cosmo, in onore del protagonista dell’ampelografia del Novecento, uomo di scienza e popolarità, appassionato alpinista, di ITAS Spilimbergo (lunedì pomeriggio); secondo in Dendrochirurgia: trattamento del mal di schiena. Dieci anni di sperimentazione e ricerca tra Italia e Francia (martedì pomeriggio).
(ITALPRESS).

Per favore seguici e amaci:

fb-icona di condivisione
Condividi iPin